Cronaca

Termini Imerese: rapina a mano armata ad una tabaccheria, arrestati due giovani

polizia-auto-1

Ieri sera la Polizia ha arrestato due giovani pregiudicati palermitani, ritenuti responsabili di un’efferata rapina a mano armata ai danni di una rivendita di tabacchi di Termini Imerese.

Nella tarda serata di ieri è stata segnalata al centralino del Commissariato di Termini Imerese una rapina in corso presso un esercizio commerciale in via Libertà. I poliziotti sono giunti subito sul posto ed hanno notato davanti ad una tabaccheria tre soggetti travisati da passamontagna intenti a caricare degli scatoloni a bordo di un’autovettura Fiat Uno. I malviventi, accortisi della presenza dei poliziotti, sono fuggiti a piedi, lasciando sul posto l’auto e riuscivano a far perdere le proprie tracce.

Poco distante dall’auto, gli agenti hanno trovato una pistola, passamontagna, scaldacollo e giubbotti abbandonati dai fuggitivi. Gli agenti hanno iniziato a perlustrare le possibili vie di fuga dalla cittadina, nonché la Stazione Ferroviaria e l’autostrada.

L’intuizione degli investigatori si è rivelata esatta: infatti, pochi minuti dopo gli agenti hanno notato sopraggiungere nei pressi della stazione, un uomo di giovane età corrispondente alle descrizione fisiche fornite. Sottoposto a perquisizione personale, sull’uomo è stata trovata, nascosta all’interno dei pantaloni, la somma di 1100,00 euro, in banconote di vario taglio ed alcune ricevute di scommesse del “10 e lotto”, con alcuni scontrini della tabaccheria.

Successivamente una pattuglia, lungo il tratto autostradale della A19, in direzione Palermo, nei pressi del viadotto “Sicilia”, ha notato una persona che camminava a piedi sulla corsia di emergenza. L’uomo fermato, identificato, ha fornito giustificazioni contraddittorie.

Sulla scorta dei riscontri oggettivi acquisiti dagli investigatori, l’uomo è stato riconosciuto come il secondo autore della rapina alla tabaccheria. All’interno dell’autovettura Fiat Uno, risultata provento di furto e poco prima abbandonata dai malviventi, sono stati recuperati circa 1000 pacchetti di sigarette e altre 500,00 euro di banconote di vario taglio, provento della rapina.

In alto