Cronaca

Termini Imerese, combustione illecita di rifiuti. Fermato un 38enne

TERMINI IMERESE

Finisce in manette Giuseppe Catanese, classe 1979 di Termini Imerese, per combustione illecita di rifiuti. 

Ad attirare i militari dell’Arma una densa nube scura nei pressi della Contrada Bevuto, vicino il centro abitato. Giunti sul posto i carabinieri hanno colto in flagranza di reato Catanese mentre bruciava diversi rifiuti, tra cui eternit e plastiche altamente tossiche. L’incendio si estendeva per circa 40 metri quadri.

Richiesto anche l’intervento dei vigili del fuoco viste le dimensioni dell’incendio e per la sua pericolosità trovando nei pressi del centro abitato.

Catanese, dopo essere scortato presso il Comando Compagnia di Termini Imerese per le formalità di rito, era stato sottoposto ai domiciliari in attesa di giudizio. Successivamente l’uomo è stato rilasciato in attesa del processo. 

CATANESE GIUSEPPE

In alto