News

Spallitta: ” Amat soffre, a chi affidare gestione nuove tratte tram?”

spallitta

Non è ben chiaro a chi sarà affidata la gestione del nuovo Tram se si considera che l’Amat non è attualmente in grado di gestire il Tram vigente e anzi registra una perdita strutturale di circa 8 milioni di euro legati proprio al servizio del Tram”. Sono le parole del consigliere comunale Nadia Spallitta. “Inoltre – continua – la previsione del nuovo Tram dovrebbe passare attraverso il piano del traffico, piano che il comune non ha ancora definito, essendo stato approvato solo parzialmente nel 2013 e peraltro non è stato ancora aggiornato.

In altri termini, quello della mobilità è un settore che necessita di studi tecnici e scientifici elaborati da esperti in materia e non può essere affidato esclusivamente a scelte politiche non adeguatamente supportate da una verifica dei flussi della mobilità e analisi costi/benefici che nella fattispecie mancano. Tra l’altro non mi sembra che del nuovo Tram si occupi il budget 2017/2019 dell’Amat. Dall’analisi del quale emerge una difficoltà a reperire le risorse ordinarie per il pareggio di bilancio e per un’adeguata erogazione dei servizi, e anzi la necessità di contenere alcune spese sta portando all’ulteriore riduzione del chilometraggio aziendale, passato dai 15 milioni del 2016 ai 14 milioni del 2017, e una lunghezza rete ridotta da 670 a 470, oltre al dimezzamento del numero di linee passate da 90 a 58″.

In alto