Sport

Sharks Palermo, meno di un mese all’esordio. Coach Cusimano: “arriveremo pronti”

sharks palermo2

E’ già partito il campionato di Terza Divisione di football americano. Sabato il primo kickoff dai campi di Isonzo, Perugia e Tigullio. Buona la prima per le padrone di casa.

A chiudere la prima week di campionato la vittoria dei Lanceri Novara, Rams Milano, Hurricanes Vicenza, Achei Crotone, Rebels Castel San Giorgio, 29ers Alto Livenza, Pirates Savona e Veterans Grosseto.

Il 19 marzo sarà il turno degli Sharks Palermo, campioni in carica e favoriti per difendere il titolo. La prima prova sarà già un match di cartello, che vedrà fronteggiarsi due grandi rivali. Anche quest’anno a dirigere il reparto offensivo degli squali sarà Luca Cusimano, componente dello staff di Coach Alessandro Fonti, che ci ha svelato gli obiettivi stagionali della società palermitana.

Buongiorno Coach. Meno di un mese al vostro primo incontro. Il 5 febbraio avete organizzato uno scrimmage con gli Elephants Catania per testare le condizioni delle compagini. Quali sono state le tue impressioni?

Buongiorno Marco. E’ vero, il campionato è iniziato questo weekend ma il nostro esordio avverrà tra un mese. Questo ci da tempo di migliorarci ulterirmente in vista dell’inizio del nostro cammino. Lo scorso 5 febbraio abbiamo avuto la possibilità di confrontarci con gli Elephants Catania, una squadra di livello conclamato. E’ stata senza dubbio un’esperienza positiva ed immensamente utile che ci fornisce tante indicazioni sulla direzione da prendere per riuscire a migliorarci.

Subito il derby contro i Cardinals Palermo. Come vedi la squadra in vista di questo importante match?

La prima partita è sempre particolare a prescindere dall’avversario, ma giocare un derby la rende ancora piu interessante. Il nostro obbiettivo è quello di arrivare pronti.

Tra le vostre file ci sono dei ragazzi che hanno militato per diversi anni nei Cardinals. Sarà un motivo in più per rendere più accesa questa rivalità?

Sì è vero, fanno parte del nostro organico già dallo scorso anno alcuni ragazzi che hanno militato nei Cardinals, ma non credo che questo possa rendere piu “piccante” questa sfida. Credo anzi che farà piacere a loro, come a noi tutti, salutare vecchi compagni ed allenatori.

Per questo campionato avrai ancora l’imbarazzo della scelta in cambina di regia; Alessandro Albanese – fresco di convocazione all’ All Star Game – e Lorenzo Abbadessa – protagonista nel Nine Bowl grazie alla sua straordinaria rapidità -. Come gestirai i due quarterback?

Credo che sia una risorsa importante avere tanti ragazzi a propria disposizione. Alessandro e Lorenzo sono due ragazzi molto validi, ognuno con le proprie caratteristiche e questo da un valore aggiunto alla squadra.

Siete i campioni in carica e le aspettati nei vostri confronti sono alte. In molti si chiedono se riuscirete quanto di buono fatto la scorsa stagione. E’ uno stimolo per voi?

Sì, siamo i campioni in carica e questo può anche ritorcersi contro di noi, perché tutte le squadre che incontreremo vorranno dare il massimo per batterci. Per noi è uno stimolo a fare sempre bene e migliorarci costantemente.

Chi sarà secondo voi la rivelazione di questo campionato?

Avendo vissuto il campionato dello scorso anno e guardando all’inizio di questo credo che più che rivelazione possiamo aspettarci una piacevole conferma dai Predatori Golfo del Tigullio. Una squadra giovane con grandi margini di crescita che già lo scorso anno ha fatto benissimo arrivando fino alla finale di conference (semifinale del campionato).

Luca, da ex giocatore quando vedi i ragazzi scendere in campo c’è un pò di nostalgia? ti manca l’adrenalina della vigilia dei grandi match?

Ovviamente sì, come credo manchi a chiunque abbia giocato a football, soprattutto nei momenti precedenti ad una partita in cui vivi quel misto di eccitazione adrenalina e un pizzico di ansia che svaniscono appena metti piede in campo e senti quella parolina magica… HUT.

Foto di Antonio Melita

In alto