Eventi

Settimana mondiale della tiroide, screening gratuiti ed incontri con esperti del settore

stetoscopio dottore, medici

In occasione della Settimana Mondiale della Tiroide (dal 21 al 27 maggio), l’Istituto per la Dieta Mediterranea (IDIMED) e alcuni rappresentanti dell’Associazione Italiana Tiroide (AIT), organizzano dal 25 al 26 maggio un “doppio appuntamento” a Palermo e in provincia, in cui sarà possibile effettuare consulenze e screening gratuiti alla tiroide con esperti e tecnici di settore.

Un’iniziativa per promuovere le buone pratiche alimentari e sensibilizzare la comunità sulla prevenzione delle malattie alla Tiroide. Previsti due appuntamenti in cui sarà possibile raccogliere consigli e sottoporsi a screening tiroidei gratuiti con esperti e tecnici di settore, tra i quali Filippo Niccolai, socio AIT, medico specialista in Endocrinologia e Malattie del Metabolismo presso l’Università degli Studi di Pisa e dirigente medico di I livello presso la Geriatria Universitaria dell’Ospedale di Cisanello (Pi) e Giuseppe Spinosa specialista in Radiologia e dirigente medico di I livello presso l’Ospedale di Termini Imerese (Pa).

La “Settimana Mondiale della Tiroide” è anche l’occasione per promuovere una corretta alimentazione con prodotti tipici della Dieta Mediterranea, uno dei principali strumenti di prevenzione primaria contro le malattie legate al metabolismo: “La carenza nutrizionale di iodio è la causa più frequente della patologia tiroidea nella popolazione mondiale – spiega Filippo Niccolai – il gozzo è la manifestazione più comune della carenza iodica nell’adulto, ma questa è molto più temibile in gravidanza in quanto un insufficiente produzione di ormoni tiroidei nella vita intrauterina potrebbe provocare nel nascituro difetti del sistema nervoso e dello sviluppo psicofisico”.

Il “doppio appuntamento” di prevenzione tiroidea è anche l’occasione per gettare le basi per nuove politiche sociali, che mettano al centro la salute pubblica attraverso una corretta alimentazione mediterranea: “I dati raccolti dagli screening gratuiti effettuati nel territorio durante la settimana di prevenzione della tiroide – spiega Francesca Cerami, Direttore Generale Idimed – saranno rielaborati dall’Associazione italiana della Tiroide e dall’Ordine dei Medici di Palermo e presentati nel corso di un convegno pubblico in cui faremo il punto sulle patologie riscontrate nel territorio e sui reali interventi anche di tipo alimentare, come l’implemento del programma di iodoprofilassi, che sarà possibile portare avanti tra enti pubblici e privati”.

Nel corso della settimana mondiale della Tiroide sono quindi previste in tutta Italia delle vere e proprie “Giornate della Prevenzione”, in cui sarà possibile incontrare esperti e sottoporsi a screening tiroidei gratuiti.

Nella Città metropolitana di Palermo, il primo incontro di prevenzione è previsto il 23 maggio alle ore 15.00 presso l’Aula Magna “Vignola” dell’Ospedale Cervello – Villa Sofia di Palermo. Nel corso della manifestazione verrà intitolato al “Dott. Marco Attard” l’Ambulatorio Tumori Tiroidei dell’Ospedale Cervello. Il secondo “appuntamento” nel capoluogo siciliano è previsto il 26 maggio, con visita ed ecografia tiroidea, dalle ore 9:00 alle ore 13:00 presso il “Centro Salus” di via Pacinotti, 18. Per informazioni e appuntamenti, telefono: 091.6824680.

A Campofelice di Roccella (Pa), invece, screening gratuiti e visita ecografica alla tiroide il giorno 25 maggio dalle ore 9:00 alle ore 20:00 ed il 26 maggio dalle 15:00 alle 20:00 presso lo “Studio Diagnostico Spinosa” di via Umberto I. Per informazioni e appuntamenti telefono: 0921-933040.

In alto