Eventi

Settimana delle culture, domani ultimo giorno dell’edizione 2017

Aida 2

Si chiude domani, martedì 23 maggio, la sesta edizione della Settimana delle Culture, promossa dall’omonima associazione, presieduta da Gabriella Renier Filippone, in collaborazione con il Comune, l’assessorato regionale ai Beni culturali, l’ex Provincia di Palermo e l’Università. L’ingresso agli eventi se non diversamente indicato è gratuito.

Per tutta la giornata, a Palazzo Sant’Elia sarà esposto un grande pannello in ceramica raffigurante i magistrati Falcone e Borsellino, realizzato dall’artista Giuseppe Gerbino. Artista ceramista, Gerbino, opera a Santo Stefano di Camastra. Di recente suoi lavori si trovano in un ristorante londinese, una sua opera è stata esposta nel padiglione della Sicilia all’Expo di Milano.

Dalle 16 alle 19, nella sede di Sede Italia Nostra “ViviAmo Palermo”, attraverso narrazioni, disegni o altre opere d’ingegno, verranno raccontati alcuni fra i più significativi luoghi di Palermo. A cura dell’Associazione CulturaleOmniaCultura, in collaborazione con l’Associazione Italia Nostra Palermo. Per prenotazioni: prenotazioni@omniacultura.it. Per informazioni: info@omniacultura.it – 3319259681. Contributo di 3 euro.

Alle 17.30, da Spazio Cultura Libreria Macaione, per il ciclo “Incontriamo gli autori”, Guglielmo Peralta presenta il suo saggio “La via dello stupore nella visione es-etica della soaltà”, Thule Edizioni. Dialogo con il professore Giuseppe Modica.

Alle 19.30 al Cinema Rouge et Noir, proiezione del film With God’s Grace. Con la Grazia di Dio della regista Gabriele Hochleitner. Segue tavola rotonda. Saranno esposte alcune opere dell’artista Francesco Anastasi “Voci dal mare”, tratte dal progetto a cura di Graziella Bellone. Contributo di 4 euro.

Alle 21 al Real Teatro Santa Cecilia, è in programma Il profumo dei limoni… 25 anni dopo, progetto musicale di Aida Satta Flores in memoria del giudice Giovanni Falcone. Con Aida Satta Flores in “Bellandare”, Sebastiano Burgaretta in “la voce della giustizia”, Angelo Di Liberto in Il bambino Giovanni Falcone, la Corale Polifonica “San Sebastiano” Polizia Municipale di Palermo, diretta dal Maestro Serafina Sandovalli, in “Ed al posto degli spari in città…il profumo dei limoni”, la Fanfara Colonnello Giacomo Alfano dell’associazione nazionale Bersaglieri. Con Alessandro Valenza (pianoforte), Lorenzo Profita (fisarmonica), Davide Rizzuto (violino), Giovanni Mattaliano (fiati), Davide Inguaggiato (contrabasso), Gaspare Costa (batteria). Contributo di beneficenza fino a esaurimento posti.

Sempre alle 21, al Cineteatro Lux, Ribelle, spettacolo teatrale in occasione dell’anniversario della morte del giudice Giovanni Falcone. A cura della Compagnia Teatrale Meraviglioso. Testi e regia di Orazio Bottiglieri

Alle 21.30 al Teatro Agricantus concerto Jazz di Eldo Lauriano Trio. Composizioni originali con forte sound swing, blues e funk ma “contaminate” da influenze musicali mediterranee, sudamericane e orientali. Eldo Lauriano, clarinettista, sassofonista e compositore palermitano, lavora da anni al progetto di una “musica totale” che si allontani da canoni e strutture convenzionali, proponendo brani dove composizione ed improvvisazione abbiano una reale dimensione comunicativa. Un genere di difficile classificazione poiché attinge parimenti al jazz, alla cameristica ed al pop progressive con una forte predisposizione naturale a forme musicali sia orientali che medievali nordeuropee. Il trio è composto da: Eldo Lauriano, clarinetto e clarinetto basso; Alessandro Di Rosa, basso elettrico; Antonino Anastasi, batteria. Contributo di 4 euro.

Eldo Lauriano si è diplomato al conservatorio superiore di Parigi dove ha vissuto e si è esibito per venti anni, ha inoltre conseguito la laurea in discipline musicali jazz presso il Conservatorio V. Bellini di Palermo. Ha partecipato a numerosi festival internazionali di musica classica e jazz e composto le musiche per spettacoli teatrali, documentari e pubblicità radiotelevisive. Alessandro Di Rosa, bassista, ha militato in diverse formazioni di estrazione pop, rock e funk palermitano, in particolare gli “Afa” e “Kale Akte”. Antonino Anastasi, batterista, diplomato al Conservatorio in percussioni vanta già numerose collaborazioni con musicisti italiani ma anche con star internazionali come Noa.

Alle 21.30 nella Chiesa di San Mattia, ex Noviziato dei Crociferi, Sono come tu mi vuoi, ma io chi sono? Spettacolo teatrale di Rosalia Billeci. Una sorta di carillon al centro della scena, personaggi/burattini, un burattinaio, un cappellaio matto, personaggi come ombre cinesi, danza degli aquiloni: queste le immagini dello spettacolo interamente creato all’interno di un laboratorio incentrato sul tema dell’identità. Il testo con la sua profonda caricatura-ilare dei personaggi si pone lo scopo di indurre il pubblico ad una riflessione, caricandolo di emozioni, ad un tentato dialogo con le nostre molteplici parti, richiama i temi più cari della tradizione teatrale, da Shakespeare a Pirandello. Associazione Le Melarance. Contributo di 5 euro.

In alto