Cronaca

Sequestrati beni per un valore di 150mila euro

Schermata 2017-02-02 a 11.38.40

La Polizia di Stato ha effettuato un ingente sequestro patrimoniale, per un valore complessivo di circa 150mila euro, nei confronti del palermitano Dario Borgia, classe 1979.

Il Tribunale di Palermo, accogliendo la proposta avanzata dal Procuratore Aggiunto Bernardo Petralia, ha emesso il decreto con il quale ha disposto il sequestro di un appartamento, ubicato nel comune di Bagheria.

L’uomo, spiegano gli investigatori “è soggetto abitualmente dedito ad attività delittuose; annovera precedenti penali per reati di elevatissimo allarme sociale tra i quali, furto, rapina, oltraggio e resistenza a P.U., rissa, sequestro di persona. Il 20 novembre 2012 è stato tratto in arresto, unitamente ad altri otto soggetti, dalla Squadra Mobile di Palermo per il reato di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di rapine in diverse province della Sicilia”.

L’indagine patrimoniale è stata condotta dagli investigatori della Sezione Misure di Prevenzione della Questura di Palermo ed ha permesso di individuare e successivamente sequestrare un appartamento a Bagheria del valore stimato di circa 150.000,00 euro. “Gli accertamenti economico-patrimoniali – spiegano dalla Questura – hanno dimostrato, infatti, come sia Dario Borgia che la moglie, quest’ultima formale intestataria dell’immobile, non disponessero di entrate lecite e sufficienti per l’acquisto del bene raggiunto dal provvedimento del Tribunale di Palermo, tanto da far concretamente supporre l’utilizzo da parte loro dei proventi di attività criminali”.

In alto