Cronaca

Scoperte dai carabinieri tre piantagioni indoor di marijuana

piatagioni marijuana carabinieri

I Carabinieri delle stazioni di Altarello di Baida e di San Filippo Neri hanno eseguito un servizio mirato al contrasto delle coltivazioni indoor di piante di marijuana. Dallo Zen al quartiere Uditore, i militari hanno rinvenuto in due episodi diversi ed in due abitazioni diverse, nel totale 58 piantine, dall’altezza di circa 1 metro ciascuna. Entrambe le piantagioni erano coltivate grazie ad apposite apparecchiature predisposte e curate nei minimi dettagli: si va dall’impianto di areazione composto da un sistema di ventole per il ricambio dell’aria, all’utilizzazione di diverse lampade alogene in alluminio, complete di paraluce, essenziali per il riscaldamento.
Entrambi i sistemi erano collegati ad un termostato necessario per la regolazione della temperatura. Il tutto allacciato in maniera del tutto abusiva alla rete elettrica pubblica.

Carmelo Carollo, 48enne residente nel quartiere Uditore con la sua piantagione indoor di 56 piantine e Salvatore Di Piazza, 25enne dello Zen 2 con la sua piantagione indoor di 2 piantine sono stati arrestati in flagranza di reato e dovranno rispondere dei reati di coltivazione di sostanze stupefacenti e furto aggravato di energia elettrica. All’interno delle abitazioni i Carabinieri hanno ancorché trovato diversi fertilizzanti e sostanze chimiche utilizzati per la coltivazione.

Accanto ai vasi c’erano già, nel totale, più di 120 grammi di marijuana, già essiccata e pronta per lo spaccio. Sotto sequestro anche un vademecum, scaricato da internet contenente le istruzioni da seguire per una migliore riuscita della piantagione ed un diario dove venivano appuntate le fasi della coltivazione trovati nell’abitazione di Di Piazza. Nella serata di ieri, all’interno di un seminterrato dei padiglioni dello Zen sito in via Agesia di Siracusa, i militari dell’Arma hanno trovato altri 48 vasi di piccole piantine di marijuana, appena coltivate e di cui sono in corso le indagini onde risalire agli autori.

In alto