News

“Salus”, domani evento conclusivo del progetto finanziato dalla Fondazione con il Sud

Cuttitta

L’ascolto come rimedio alla solitudine e per il benessere dei cittadini”: è il tema del seminario che si terrà domani, venerdì 10 marzo in via Ammiraglio Rizzo 68, presso la sede della Parrocchia Madonna della Provvidenza (Don Orione) a partire dalle ore 9:00.

L’iniziativa coincide con l’evento conclusivo del progetto “Salus, Rete di Volontariato per la Salute”, un programma di attività promosso da alcune associazioni volontaristiche e finanziato dalla Fondazione con il Sud.

Grazie alla rete, che ha visto lavorare in sinergia l’ADA Palermo quale ente capofila, ADA Sicilia, APIS, C.A.D.O. Palermo, A.N.I.O., Telefono Amico e Alma, sono stati assistiti continuativamente per due anni oltre cento soggetti affetti da varie patologie quali la sindrome di Parkinson e il diabete.

Tra i servizi offerti agli utenti da volontari ed operatori, la fisioterapia domiciliare, la pulizia domestica, il trasporto a chiamata con accompagnamento.
Nell’arco della durata del progetto, inoltre, i familiari e i pazienti affetti da demenza senile, sono stati supportati con terapie psicologiche ad hoc.

I lavori, coordinati dal responsabile del coordinamento e della comunicazione del progetto Salus Luciano D’Angelo, vedranno quali relatori Girolamo Calsabianca e Carla Giordano, rispettivamente segretario nazionale della onlus A.N.I.O. (Associazione Nazionale per le Infezioni Osteo articolari) e primario dell’Unità Operativa Complessa di Endocrinologia e malattie del metabolismo presso l’Università degli Studi di Palermo; a seguire, il vicepresidente dell’associazione Telefono Amico di Palermo Giuseppe Pirrone, il medico igienista Antonia Giambanco e il presidente e fondatore dell’associazione italiana di Timologia Carluccio Bonesso.

Tra gli argomenti trattati nel corso della mattinata, l’approvazione dei LEA, la presa in carico socio- assistenziale dei diabetici, l’alimentazione e la salute nella terza età e l’ascolto delle emozioni nella quotidianità.

Alle 13:30 è previsto un lunch break; chi ne farà richiesta, riceverà un attestato di partecipazione.

In alto