Sport

Salerno:” Prossime due partite decisive per la salvezza”

nicola salerno00000000

Smaltita la sconfitta di domenica sera contro la Roma il Palermo riprende la preparazione in vista della prossima sfida in programma domenica 19 alle 18.00 ad Udine contro i bianconeri di Gigi Delneri. Il distacco dall’Empoli rimane sempre di 7 punti a 10 giornate dalla fine del campionato, la salvezza sembra un’impresa sempre più ardua per i rosanero anche se il calendario potrebbe dare una mano nelle prossime due partite. Il Palermo dopo la trasferta di Udine, match non proprio proibitivo, se la vedrà contro il Cagliari al Barbera, due squadre che navigano a metà classifica e non hanno più nulla da chiedere al campionato. Discorso totalmente opposto per l’Empoli che ospiterà il Napoli e dopo la sosta sarà di scena all’Olimpico contro la Roma.

Insomma i presupposti per accorciare il distacco dai toscani ci sono tutti, come afferma il direttore sportivo Nicola Salerno intervistato da LiveSicilia: “Ci attendono due partite fondamentali, delle vere e proprie finali. Contro Udinese e Cagliari abbiamo l’obbligo di ottenere il massimo: con l’Empoli costretto a fare i conti con Napoli e Roma, abbiamo la ghiotta opportunità di tornare in corsa. Senza voler gufare nessuno, il Palermo deve provare a ottenere il massimo per rinviare ogni discorso allo scontro diretto coi toscani in programma all’ultima giornata”.

Infine non poteva mancare un commento sul neo presidente Paul Baccaglini: “Baccaglini ha portato grandissimo entusiasmo, si tratta di una figura mediaticamente forte e abile a convogliare su di sé parecchie attenzioni. Con Baccaglini sinora abbiamo parlato di tutto fuorché di calcio, con me non è mai entrato nel merito di questioni tecniche. Ha caricato i ragazzi per tutta la settimana, sotto questo punto di vista il suo impatto è stato positivo”.

In alto