Eventi

Riparte la stagione degli Amici della Musica fra novità e tradizione

amici della musica

Ripartono le attività dell’Associazione Siciliana Amici della Musica. A confermarlo, durante la conferenza stampa tenutasi lunedì mattina a Villa Niscemi, il presidente dell’associazione Milena Mangalaviti, alla presenza del sindaco Leoluca Orlando, dell’assessore alla cultura Andrea Cusumano e al direttore artistico della stessa associazione Donatella Sollima.

L’associazione nasce nel 1925, per opera dell’avvocato Vito Trasselli Varvaro. Ad oggi sono 92 anni di attività musicale ininterrotta escludendo la parentesi dell’ultimo conflitto mondiale. Il 2018 sarà un anno importante per Palermo in quanto capitale italiana della cultura. Il capoluogo siciliano ospiterà l’evento culturale Manifesta a cui prenderà parte proprio l’Associazione Amici della Musica con diverse iniziative.

“E’ significativo per noi – afferma l’assessore Cusumano – che il cartellone di capitale italiana della cultura includa tutte le principali forze culturali presenti in città”.

Gli Amici della Musica sono al centro della vita culturale della città di Palermo. Tanti i nomi prestigiosi che hanno partecipato a questa realtà: da Giuseppe Lanza al Barone Francesco Agnello, la cui figlia adesso ricopre la carica di vicepresidente. Inoltre, come conferma il presidente Mangalaviti, riprenderanno le collaborazioni storiche con l’Orchestra Sinfonica e il Teatro Massimo. Con quest’ultimo verranno organizzati due eventi fuoriprogramma.

“Gli Amici della Musica – conclude l’assessore – è una di quelle istituzioni che anche in momenti più bui della nostra città hanno tenuto alto il vessillo della cultura. In un momento di rinascita – in riferimento all’articolo del The Guardian dal titolo ‘The resurrection of Palermo: how the mafia battlefield became a cultural capital’ – non si può che ripartire da coloro che questa vita culturale l’hanno sempre tenuta in primo piano”.

Fra le tante novità anche una nuova sede; entro 30 giorni verrà completato il trasferimento nei locali di Villa Trabia, come stabilito dall’accordo con l’amministrazione comunale.

Per quanto riguarda il programma stagionale, composto da 10 concerti pomeridiani e 10 serali, si comincerà il 2 maggio, al Teatro Politeama, con il mandolino dell’artista israeliano Avi Avital. Un viaggio fra il repertorio barocco e quello contemporaneo. Il turno pomeridiano partirà l’8 maggio, sempre nello stesso Teatro, con l’esibizione del pianista Giovanni Bellucci. In cantiere anche il progetto scuole, volto ad avvicinare sempre di più i giovani alla musica.

Oltre il Teatro Politeama, anche Palazzo Steri e il Teatro di Verdura, per gli eventi estivi, ospiteranno i concerti degli Amici della Musica. Inoltre l’85esima stagione concertistica toccherà quest’anno più spiagge, come quelle delle isole minori.

In alto