Magazine

Riflessologia plantare, una terapia naturale che dona energia e ti aiuta a vivere meglio

piedi

di Vanessa Pia Turco

La riflessologia plantare è un sistema terapeutico che si avvale di alcune tecniche di massaggio effettuate su alcuni punti dei piedi con la finalità di riequilibrare l’energia e la salute psico-fisica individuale. La digitopressione rappresenta una soluzione efficace per dare sollievo a disturbi spesso causati dallo stress quotidiano come la cefalea, l’irritabilità, la gastrite, la colite, l’insonnia e la lombalgia. Il massaggio riflessoterapico aiuta ad espellere le tossine, migliora lo stato della pelle, stimola la circolazione sanguigna e riduce in modo efficace la tensione emotiva. Ecco quindi un rimedio ideale per tutte le persone che hanno una gran voglia di fare e hanno bisogno di maggiore consapevolezza e serenità interiore.

La riflessologia plantare è una disciplina che risale probabilmente alle popolazioni della Cina, dell’Egitto e dell’india di circa 5 mila anni fa. Un contributo essenziale per la nascita di questa metodica lo ha dato la medicina tradizionale cinese che sostiene l’esistenza di alcuni meridiani che attraversano tutto il corpo e che sono canali dove passa l’energia vitale. La malattia, secondo la medicina tradizionale cinese, consiste in uno scompenso energetico che può essere risolto o ridotto con una pressione o un massaggio effettuati sapientemente da personale competente.

La riflessologia plantare mira a curare l’alterazione che si è venuta a creare nel rapporto originario uomo-natura ed è per questo che viene definita a ragion veduta disciplina “olistica”. Le terapie olistiche vedono l’uomo come un componente essenziale dell’energia universale che scorre liberamente generando salute e vitalità. Questa energia che scorre nell’uomo e nella natura collega anche in modo interattivo le varie parti del corpo umano. Quindi se si agisce su un determinato punto del piede, peraltro ricchissimo di terminazione nervose, verrà stimolato l’organo o l’apparato corrispondente. I piedi non sono quindi due entità singole e separate ma rappresentano tutto il corpo ” in miniatura”. Ecco perché secondo la riflessologia mantenere in perfetta salute i piedi è di vitale importanza per la conservazione di un equilibrio psico-fisico ottimale. Il riflessologo ha un ruolo di primaria importanza in questa disciplina. Egli fa una diagnosi solo dopo aver raccolto tutte le possibili informazioni e dopo aver esaminato in modo accurato il piede del paziente. Certo, va precisato, la sua diagnosi non è un referto medico e non si vuole sostituire ad esso. Il riflessologo infatti cerca di verificare solo eventuali scompensi energetici che andrà a trattare con massaggi e pressioni. Nella riflessologia il colore della pelle del piede è molto importante. Un colorito rosato e uniforme è certamente indizio di salute e vitalità. Ma a volte il piede può assumere diverse sfumature. Un colore giallo ad esempio può rivelare un affaticamento epatico mentre un colore tendente al rosso o al marrone può rivelare una tendenza alla ritenzione di liquidi e alla stitichezza.

BENEFICI
La riflessologia plantare utilizza il massaggio e la pressione per la stimolazione di alcuni canali energetici, chiamati meridiani, che attraversano tutto il corpo e che confluiscono alla base del piede. La finalità di questa metodica mira a prevenire l’insorgere di alcune malattie, le cui cause sono spesso riconducibili a una cattiva alimentazione, a una particolare condizione emotiva o peggio ancora a condizioni di vita poco favorevoli. Il piede è una parte del nostro corpo molto delicata e preziosa e quindi va sottoposta ad una particolare cura e attenzione. La riflessologia plantare offre innumerevoli benefici all’essere umano. Innanzitutto offre un contatto molto piacevole che porta il paziente a rilassarsi completamente abbassando notevolmente il livello di stress. Stimola inoltre la circolazione sanguigna, dona sollievo negli inestetismi quali la cellulite e la buccia d’arancia, attenua i problemi di ristagno vascolare, non prevede l’assunzione di farmaci o di metodiche dolorose e invasive e aiuta a liberare determinati ormoni prodotti dal cervello, le endorfine, capaci di avere un’azione rigenerante sui tessuti cellulari. Infine la riflessologia migliora la postura, attenua i dolori muscolari e articolari e favorisce l’eliminazione di scorie e tossine.

 

In alto