News

Rifiuti: gravi disagi nei comuni, allarme dell’ Anci

rifiuti corso calatafimi

“Nei comuni siciliani, nelle ultime settimane, si stanno verificando situazioni di grave disagio dovute ai troppi elementi di incertezza derivanti dall’attuazione di leggi della Regione Siciliana. Nei giorni scorsi avevamo già lanciato, divulgando i dati di una nostra indagine, un allarme circa le conseguenze dell’assenza di figure apicali in diverse decine di comuni siciliani. Questo appello è stato raccolto dal presidente dell’Associazione nazionale, Antonio Decaro, ma non possiamo nasconderci che in Sicilia la situazione presenta criticità maggiori e problematiche diverse”.

Lo hanno detto Leoluca Orlando e Mario Emanuele Alvano, rispettivamente presidente e segretario generale dell’Anci Sicilia. “Ancora una volta – ha aggiunto Orlando – si ripropone il tema di uno stato di calamità istituzionale della Regione Siciliana che oggi si è esteso agli enti locali. Enti in cui i sindaci, in assenza di norme chiare e in mancanza di un interlocutore istituzionale capace di definire l’attuazione delle norme da esso stesso previste, sono costretti, comunque, assumendosene direttamente la responsabilità, a trovare soluzioni che diano risposte ai cittadini”.

In alto