Gustovagando

Quinoa, metti in tavola tutta la forza della natura

quinoa

di Vanessa Pia Turco 

La quinoa è una pianta che ha innumerevoli qualità salutari che non solo proteggono il corpo da perdita di tono e invecchiamento precoce ma lo aiutano anche a digerire meglio e a perdere peso grazie alla presenza di vitamine, fibre, aminoacidi e sostanze antiossidanti. Le proprietà benefiche poi sono davvero tante. La quinoa è lassativa, saziante e depurativa e grazie alla ricchezza di magnesio e manganese protegge la pelle, stimola l’attività mentale e favorisce il buonumore. Quindi perché non preparare delle ricette deliziose che richiedono pochissimo tempo e regalano tanta forza e vitalità?

La quinoa è una pianta erbacea annuale originaria del Perù e della Bolivia. Il suo nome scientifico è Chenopodium quinoa e appartiene alla famiglia delle Chenopodiaceae che comprende le verdure da foglia come spinaci, barbabietole e coste. Questa pianta è considerata un cereale per la sue qualità nutrizionali che la rendono affine a orzo, mais e frumento ma da un punto di vista botanico la si può considerare solamente uno “pseudocereale”. La quinoa cresce bene su terreni fertili, ben drenati e con una buona esposizione solare. È una pianta rustica che ben si adatta alla siccità e ai suoli salini. In natura ne esistono circa 200 varietà, tutte accomunate dalla presenza delle saponine che si trovano nella parte esterna del seme e che svolgono una preziosa attività antinfiammatoria e antiossidante. La quinoa ha semi di forma rotondeggiante che vengono utilizzati nella preparazione di insalate, brodi, minestre, torte, timballi e prodotti da forno. In ambito culinario vengono utilizzati non solo i chicchi e le foglie fresche ma anche i germogli e la farina che viene spesso miscelata a cereali come farro o grano saraceno. La quinoa è reperibile nei negozi di prodotti etnici e biologici e nelle erboristerie.

La quinoa è una pianta davvero preziosa, contiene infatti svariate sostanze che rinforzano e proteggono la vitalità del nostro organismo. Innanzitutto sono presenti i flavonoidi che hanno una funzione anti-age e quindi proteggono il corpo dalla degenerazione cellulare e combattono efficacemente gli stati infiammatori. In special modo la quercetina, presente anche nella mela e nel mirtillo rosso, che aiuta a ridurre il senso di fatica nell’esercizio prolungato e ha una certa capacità immunostimolante. Presenti inoltre aminoacidi essenziali come la lisina e la metionina che il corpo non è in grado di sintetizzare in modo autonomo. Gli aminoacidi sono responsabili di importanti funzioni biologiche come la regolazione del ritmo sonno-veglia, la sintesi degli ormoni e l’ossigenazione del tessuto muscolare. La metionina è un aminoacido che concorre al metabolismo dei muscoli e dell’insulina, facilita i processi digestivi e limita i depositi di grasso nel fegato favorendo l’afflusso della bile. La lisina è una sostanza spesso inclusa negli integratori sportivi per aumentare la massa muscolare e stimolare le prestazioni agonistiche. È presente nel pollo, nel tacchino e nelle noci. La lisina facilita l’assimilazione del calcio e può essere utile nella cura e nella prevenzione dell’emicrania e dell’herpes labiale.

Ecco una ricetta fresca e leggera che sazia velocemente, dona tanto gusto e apporta micronutrienti preziosi alla nostra salute a alla nostra vitalità. L’insalata di quinoa inoltre può essere riposta in frigorifero per 1-2 giorni conservando tutto il sapore e la freschezza iniziali.

Insalata light di quinoa, arance e verdure

Ingredienti per 4 persone:

  • 400 gr quinoa
  • 2 cipolle rosse
  • 2 zucchine
  • 1 arancia
  • 60 gr pinoli
  • 6 pomodorini
  • Olio di sesamo
  • Sale marino integrale
  • 60 gr olive bianche
  • 1 rametto di rosmarino
  • 40 gr semi di sesamo

Preparazione:
Lasciare in ammollo la quinoa per 30 minuti circa. Sciacquare i chicchi sotto l’acqua corrente con un colino a maglie strette. Riempire una pentola di acqua salata che verrà portata ad ebollizione poi versare la quinoa e fare bollire per 15 minuti circa. Spegnere, scolare e fare raffreddare. Lavare le zucchine, i pomodori, le olive e le cipolle quindi tagliare finemente. Sbucciare l’arancia e tagliarla a cubetti. In una padella scaldare l’olio di sesamo e rosolare per bene le verdure per 4 o 5 minuti circa poi versare la quinoa e aggiungere il rosmarino. Mescolare in modo omogeneo e sempre a fuoco basso per 8 minuti. Spegnere il fuoco quindi versare l’insalata in un grande piatto. Fare raffreddare. Aggiungere infine una manciata di semi di sesamo appena tostati, i pinoli, l’arancia e qualche filo di erba cipollina.

 

In alto