Quando usare gli switch gestiti in una rete industriale?

switch

L’utilizzo di ethernet e di switch industriali gestiti nelle fabbriche e nel settore delle applicazioni industriali è sempre più diffuso. Queste soluzioni offrono la possibilità di creare, accedere e monitorare a reti remote. Inoltre, sono una scelta ottimale per infrastrutture in costante crescita e che richiedono quindi soluzioni con zero vincoli nella loro espansione.

La scelta di switch ethernet industriali gestiti, in base all’applicazione che se ne andrà a fare, è una scelta imperativa per massimizzare le prestazioni di un intero sistema. All’inizio della pianificazione di un sistema, si deve sempre decidere se utilizzare degli switch ethernet gestiti o non gestiti.

Switch industriali non gestiti

Gli switch non gestiti permettono ai dispositivi Ethernet di comunicare tra loro attraverso una connessione di rete. Gli switch non gestiti sono dispositivi plug and play, il che significa che possono essere collegati e scollegati senza grossi problemi anche a sistema accesso. L’installazione e il loro funzionamento è molto semplice e hanno un rapporto costo/funzionalità molto vantaggioso. La configurazione fissa degli switch ethernet non gestiti limita la funzionalità di una rete a quella dei dispositivi ethernet che vi sono collegati.

Switch industriali gestiti

Gli switch gestiti offrono tutte le funzionalità degli switch non gestiti, ma in aggiunta offrono una serie di caratteristiche che permettono di gestire e risolvere i problemi che si possono verificare nella rete in maniera remota. Senza dover raggiungere la rete in esame, i tecnici o gli addetti al monitoraggio, possono ottimizzare al meglio la rete e raggiungere livelli di prestazioni ottimali. Cosa, che non sempre si può ottenere se la rete è composta da switch industriali non gestiti.

Vantaggi degli switch gestiti

Uno dei più grandi vantaggi degli switch gestiti, è quello di utilizzare un protocollo di gestione della rete più semplice. Questo protocollo, che ha il nome di Simple Network Management Protocol (SNMP), offre la possibilità di gestire e ottimizzare la rete in remoto o in locale. Mediante programmi software dedicati, si possono aggiungere funzioni o istruzioni particolari, che possono rendere ancora più semplice la gestione della rete e quindi la creazione di routine che rendono anche minore la possibilità che si verifichino errori.

Quando si vuole scegliere uno switch ethernet per applicazioni industriali, è importante ricordare che i siti industriali non sempre forniscono un ambiente consono a tali apparecchiature. La scelta di un modello dotato delle giuste caratteristiche, permetterà a ogni installazione di avere una maggiore durata nel tempo e che si verifichino meno problematiche.

Gli switch ethernet gestiti hanno molte opzione per fornire ridondanza. Fattore che consente la massima funzionalità della rete anche nelle condizioni peggiori. Le due configurazioni più comuni sono il Rapid Spanning Tree Protocol (RSTP) e le topologie ad anello. RSTP è una scelta molto flessibile e di facile applicazione. Le sue caratteristiche, permettono alla rete di ripristinare la sua funzionalità anche nel caso un punto si danneggi per qualche motivo. Sviluppare una rete ridonante, permette di mettersi al riparo da problemi che si possono causare in situazioni che non si possono preventivare.

Agenti atmosferici, chimici o la fauna possono essere cause che portano a problemi di vario genere. Problemi che si possono evitare se al momento della creazione della rete si sceglie il modello di switch ethernet industriale più ideale alle proprie necessità. Moxa è leader di mercato in questo settore. Nel suo catalogo di prodotti sono presenti una vasta selezione di scelte che possono risolvere le più comuni e non problematiche che si possono presentare in ogni tipologia di applicazione.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*