Salute & Benessere

Quali sono le regole del sonno e le cause dell’insonnia dei bambini?

insonnia

I medici dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù danno qualche consiglio ai genitori su come affrontare questo disturbo

di Francesca Pace 

L’insonnia è un problema che colpisce tra il 10 e il 30% dei bambini. I medici dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù hanno affrontato l’argomento nella rivista “A scuola di salute” consapevoli delle difficoltà che alcuni genitori affrontano per fare addormentare i loro bambini. Dormire bene agevola il corretto sviluppo cognitivo e fa bene alla salute.

Quali sono le cause dell’insonnia in età prescolare e come porre rimedio a questo problema, ce lo dicono i medici.

Tra le cause dell’insonnia, le più frequenti sono i risvegli notturni e gli incubi soprattutto in età prescolare. Nell’adolescenza, influisce nella qualità del sonno anche il sonnambulismo. Da non sottovalutare il russamento notturno.

Colpisce un bambino su dieci e può essere causato dall’ingrossamento di tonsille e adenoidi, ma anche da obesità, malformazioni cranio-facciali e malattie neuromuscolari. I pediatri consigliano di fare degli esami specifici nel caso in cui oltre al russamento, si verificano delle apnee notturne.

Il primo consiglio che i medici danno ai genitori è di stabilire gli orari del sonno già a partire da i primi mesi. Il bambino dovrebbe dormire nella sua culla, in un ambiente silenzioso e poco illuminato.

Se il bambino in piena notte piange, bisogna evitare di correre subito da lui sempre che non esista un problema reale. In caso contrario si può rassicurare a distanza, facendogli capire che non c’è alcun pericolo.

In alto