Sport

Prova d’orgoglio del Palermo. Battuta al Barbera la Fiorentina. 2 a 0 il risultato finale.

palermo fiorentina00000000

Doveva essere la domenica della matematica retrocessione del Palermo in serie b, ma così non è stato. Ci si aspettava la solita batosta con i viola della Fiorentina, ma l’orgoglio ha avuto la meglio ed i rosanero hanno portato a casa la quarta vittoria in questo mesto campionato. Le reti al 32′ del primo tempo con una punizione gioiello di Diamanti, e di Aleesami al 90′ in contropiede. Inizio gara dai ritmi lenti, con diversi errori in fase di impostazione da entrambe le parti. Mezz’ora tutt’altro che avvincente fino alla fiammata di Diamanti che con la sua punizione capolavoro sblocca il risultato.

Timida la reazione della Fiorentina che si fa viva nell’area rosa solo allo scadere del primo tempo con Babacar, bravo Fulignati a chiudergli lo specchio della porta. Nella ripresa i toscani provano ad alzare il ritmo ma oltre al possesso palla non creano nulla di eclatante. Fulignati è sempre attento ed al 74′ Mlakar, diciottenne al debutto, su cross di Tello, ha praticamente la porta vuota di fronte a sè ma di testa riesce a mandare a lato. Al 90′ poi su ripartenza il Palermo trova il gol del 2 a zero con Aleesami, riuscendo finalmente a conquistare 3 punti al Barbera, quest’anno espugnato quasi da tutti. Con questa vittoria il Palermo sale a quota 19 punti riducendo a -10 il divario con l’Empoli oggi sconfitto in casa dal Sassuolo per 3-1. Non che valga molto, la retrocessione è soltanto rimandata. La Fiorentina con questa sconfitta perde il Milan che allunga di 4 punti abbandonando forse le speranze di conquistare il sesto posto.

In alto