Cronaca

Proseguono i controlli della Polizia Municipale per prevenire la propaganda elettorale abusiva

polizia-municipale

Sei le pattuglie destinate al controllo del territorio che già dal 13 maggio scorso, circa trenta giorni prima delle consultazioni elettorali, sono impegnate in servizio anti-attacchinaggio per prevenire e reprimere ogni forma di propaganda elettorale abusiva.

L’affissione di manifesti potrà avvenire esclusivamente negli spazi murali o nei tabelloni messi a disposizione dei candidati dall’amministrazione comunale; fuori dagli spazi consentiti è prevista una sanzione compresa tra 103 euro e 1.032 euro, come da ordinanza della Prefettura di Palermo.

Le pattuglie opereranno con dispositivi fotografici a riscontro degli interventi effettuati, al fine di garantire legalità e decoro. Accertata la violazione, affiancheranno il servizio affissioni del Comune nelle fasi successive di oscuramento, defissione o rimozione degli impianti pubblicitari, addebitando le spese delle operazioni ai responsabili, come previsto dalla normativa vigente.

In alto