Eventi

Prende il via domani la XXVII edizione del Giro di Sicilia

Equipaggio vincitore Bottini Di giovanni

 

Sono già arrivate da tutto il mondo le 233 vetture che domani, giovedì 1 giugno, partiranno da Palermo per la XXVII edizione del Giro di Sicilia, manifestazione di regolarità automobilistica riservata alle auto storiche, organizzata dal Veteran Car Club Panormus.

Start previsto alle 18,30 quando, una ad una con distanziamento di un minuto, partiranno con direzione Monreale le automobili che saranno schierate già dal primo pomeriggio in via della Libertà.
Spettacolo garantito non solo di fronte il teatro Politeama e fino a piazza Croci, spazio che diventerà una vera e propria scuderia vintage, ma anche grazie al “Circuito di Palermo” che le vetture potranno percorrere dalle 15,30 fino a pochi minuti prima della partenza. Una grande occasione per i partecipanti sfileranno di fronte i maggiori monumenti storici della città, offrendo ai cittadini ed ai turisti la possibilità di godere di questo museo su quattro ruote durante le loro passeggiate. A bordo delle vetture storiche, nel prequel del “Circuito di Palermo”, ci saranno anche gli atleti siciliani paralimpici grazie ad una collaborazione che il VCC Panormus ha stretto con il Comitato Paralimpico Italiano.

Prima tappa in notturna con le vetture che dal capoluogo attraverseranno la sicilia occidentale passando da Partinico, Alcamo (dove è prevista una grande accoglienza), Castellammare del Golfo, la zona archeologica di Segesta ed, infine, Marsala.

Venerdì 2 gli equipaggi si sposteranno verso il cuore dell’isola passando da Sciacca, Realmonte con la sua Scala dei Turchi, Agrigento, Palma di Montechiaro, Gela, Caltagirone, Mirabella Imbaccari e Piazza Armerina.

Sabato 3 partenza dall’Autodromo di Pergusa e poi via verso l’Etna passando Nissoria, Agira, Regalbuto, Paternò, Belpasso e Nicolosi. Poi giù dal “Mongibello” passando per Acireale Aci Trezza, Aci Castello, Catania, Raddusa ed Aidone.

Ultimo step domenica 4 quando le vetture, partendo da Enna, taglieranno la Sicilia per tornare sulla costa nord facendo tappa a Leonforte, Nicosia (dove è prevista un’intera giornata di eventi), Sperlinga, Gangi, Geraci Siculo, Castelbuono fino a ritornare al mar Tirreno arrivando a Cefalù.

In alto