Sport

Palermo sconfitto al Barbera dalla Roma. Non basta la presenza del neo presidente Baccaglini in tribuna

stadio, palermo calcio, curva

La Roma batte Palermo per 3-0 al Renzo Barbera, nel posticipo domenicale della 28/a giornata del campionato di calcio di Serie A. Esordio sulla tribuna Vip dello stadio Renzo Barbera per il nuovo presidente del Palermo, Paul Baccaglini, accorso in compagnia della fidanzata. Saluti e foto, prima dell’inizio del match, con il presidente del Senato, Pietro Grasso, grande sostenitore dei rosanero. Il Barbera, malgrado l’appello del nuovo presidente, è semideserto. Sono tornati al proprio posto, però, gli ultrà della curva nord, in sciopero del tifo da un mese.

A decidere l’incontrole le reti di El Shaarawy, al 22′ del primo tempo, di Dzeko (da poco entrato in campo al posto di Grenier) al 31′ della ripresa e Bruno Peres al 91′.

Ad inizio gara era stato Nestorovski a segnare, sfruttando l’errore di Szczesny, ma l’arbitro Rocchi ha annullato per fuorigioco. Poi solo Roma.

Poi Totti, esortato da mister Spalletti ad entrare in campo per l’ultimo quarto d’ora avrebbe risposto: “Meglio di no, ho mal di schiena”. La ricostruzione del ‘bordocampista’ di Sky sport, il succo di uno scambio di battute tra l’allenatore della Roma, Luciano Spalletti, e il capitano giallorosso, Francesco Totti. Con i giallorossi in vantaggio 2-0, grazie alle reti di El Shaarawy e Dzeko, il tecnico avrebbe avuto intenzione di schierare il numero 10 che, in questa stagione, non ha accumulato molti minuti in campo, ma la risposta di Totti avrebbe chiuso il discorso.

In alto