Sport

Nulla da fare: anche contro il Bologna il Palermo non va al di là dello 0-0. Serie B sempre più vicina

palermo-sampdoria

Niente da fare, una frase che sembra ormai esser diventata un jingle per il Palermo. Neanche contro il Bologna, in un Renzo Barbera quasi deserto, e con Bortoluzzi all’esordio in panchina, si va aldilà dello zero a zero. Anche se la striscia negativa di 5 sconfitte consecutive è interrotta, ormai la salvezza sembra essere soltanto una chimera. Palermo spento che a tratti ci prova, ma è sostanzialmente privo di grinta nei primi 45 minuti di gioco. Al 24′ Pulgar viene espulso lasciando in superiorità numerica i padroni di casa. Ma per i rosanero soltanto qualche fiammata quì e là.

Nella ripresa qualche occasione in più per il Palermo, che sul finire della prima frazione di gioco aveva visto entrare i campo Lo Faso al posto di Balogh. Il palermitano ha dato un pò di vivacità in più in avanti. Al 54′ Jajalo lascia partire un tiro che però esce di poco. Tre minuti dopo Trajkovski conclude ma sopra la traversa. Al 63′ è proprio Lo Faso a farsi vivo con un tiro a giro che però viene parato da Mirante.

Sul capovolgimento di fronte Di Francesco è da solo davanti a Fulignati ma gli scarica addosso il suo tiro. Poi stasi fino all’80’, quando Lo Faso ha l’occasione più ghiotta per mettere in rete. Decide però di suggerire per Diamanti che liscia clamorosamente il pallone. Al minuto 88 infine Sallai mette sopra la traversa a porta praticamente sguarnita. Un pareggio inutile vista la vittoria dell’Empoli che porta adesso a 10 i punti di distanza. E la B è sempre più dietro l’angolo.

In alto