News

Nel 2016 in Sicilia offerte di lavoro in calo del 13,8 per cento

lavoro, ufficio,

Secondo l’osservatorio InfoJobs sul mercato del lavoro, in Sicilia si è assistito a una dinamica in controtendenza rispetto all’andamento italiano sulle offerte di impiego: nell’isola, infatti, le posizioni aperte nel corso del 2016 sono risultate in calo del 13,8% rispetto al 2015, dato che mostra come la regione abbia risentito più di altre della fine degli incentivi governativi a sostegno del lavoro.

Analizzando i settori industriali, quello con il più alto numero di offerte risulta essere telecomunicazioni, con una quota del 25,9% del totale regionale, seguita da pr e eventi (20,3%) e commercio e gdo (12,5%). le prime cinque posizioni sono completate da marketing e pubblicità che rappresenta il 9,5% degli annunci e da consulenza manageriale e revisione, autore di un vero e proprio boom rispetto al 2015 (+97,5%) con una quota del 3,7%. La categoria più ricercata in regione è invece quella delle vendite (24,5%). A seguire Commercio al dettaglio e gdo (19,3%), customer care (8,8%), manifatturiero, produzione e qualità (6,8%) e marketing e comunicazione con il 5% delle offerte. Tra le province più attive, Catania concentra il maggior numero di offerte con una quota del 32% del totale e in crescita dell’11,5% rispetto al 2015. Completano il podio Palermo (28,2%) e, più staccata, Messina (9,9%). Seguono quindi Trapani (9,1%), Siracusa (6,6%), Ragusa (5,2%), Agrigento (4,2%), Enna (2,6%) e infine Caltanissetta (2,4%).

In alto