Politica

Miccichè: ” Non parlo male di Orlando ma bisogna cambiare”

micciche

“Non sono uno di quelli che parla male di Orlando, ma anche il miglior computer del mondo dopo 30 anni va cambiato. Oggi abbiamo bisogno di un ragazzo nuovo e pieno di entusiasmo come Ferrandelli, che si lascia consigliare. Abbiamo risolto il problema del simbolo e ora si va a mille. Il suo passato non mi interessa e non mi crea nessun problema, quando ero ragazzo ero molto più a sinistra di lui e ho fatto la storia di FI in Sicilia”. L’ha detto Gianfranco Miccichè, commissario di Forza Italia in Sicilia, intervenendo al cinema Gaudium di Palermo alla presentazione dei candidati in lista alle prossime amministrative.

“La legge sul voto di scambio e di influenza è una legge folle e assurda. Vi prego di non promettere niente a nessuno perché in campagna elettorale siamo tutti intercettati e staranno cercando la ‘minchiata’ per poter fermare Forza Italia”. “Non possiamo permetterci di rovinare per questo il nostro lavoro, se qualche candidato sarà colto in flagrante – ha concluso – Forza Italia si costituirà parte civile, perché non possiamo rischiare che il partito rovini la sua immagine per colpa di qualcuno”.

In alto