Cronaca

Maxisequestro di stupefacenti a Brancaccio. In manette un 45enne

foto 4

I Carabinieri della Stazione di Palermo Brancaccio hanno arrestato il palermitano Emanuele D’Amico, classe 1972, residente in Corso dei Mille, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Una pattuglia della Stazione Carabinieri stava transitando in Corso dei Mille, quando transitando all’altezza del civico nr. 1086, ha notato la saracinesca di un esercizio commerciale aperta.

Un uomo successivamente identificato nel D’Amico, accortosi della presenza dell’autovettura con le insegne d’istituto, con il volto evidentemente allarmato, ha abbassato velocemente la saracinesca, chiudendola nel momento in cui i Carabinieri passavano davanti all’ingresso.

Insospettiti dall’azione repentina, i Carabinieri hanno effettuato una perquisizione all’interno del magazzino, rinvenendo in un soppalco tre borse, risultate contenere 34 chili di hashish. Ma non era tutto, infatti, durante la successiva perquisizione domiciliare sono stati rinvenuti e sequestrati 1,2 chili di cocaina.

Tutta la sostanza stupefacente è stata posta sotto sequestro ed inviata al Laboratorio Analisi Scientifiche del Comando Provinciale di Palermo per le analisi qualitative e quantitative.

D’Amico su disposizione dell’Autorità Giudiziaria è stato arrestato con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e associato presso la casa circondariale Pagliarelli di Palermo.

Sono in corso indagini dei Carabinieri tese ad accertare la provenienza dello stupefacente.

D'AMICO EMANUELE

In alto