Magazine

Mandarino: salute e bontà in uno spicchio

donna mandarino

di Vanessa Pia Turco

mandarinoIl mandarino ritenuto dalla tradizione cinese un vero portafortuna, apportatore di gioia e prosperità, è soprattutto un potente alleato di salute e bellezza. Contiene numerose sostanze antiossidanti che riducono le imperfezioni cutanee, prevengono l’invecchiamento precoce e difendono la pelle da infiammazioni, stress e inquinamento. Inoltre la vitamina C che è presente in grande quantità protegge mucose e capillari, previene tosse e mal di gola, fortifica il tessuto cutaneo e migliora la vista prevenendo una serie di disturbi come la cataratta. E poi il mandarino è poco calorico, diuretico e combatte cellulite e intestino pigro. E allora perché non utilizzare questo frutto delizioso come cibo o semplicemente applicandolo sulla pelle per fare il pieno delle sue qualità nutritive, idratanti e rivitalizzanti.

Il mandarino è un piccolo albero di origine cinese. Ha una chioma folta e arrotondata, foglie lanceolate di un bel colore verde brillante e fiori bianchi e profumati. Il suo nome scientifico è Citrus reticulata e appartiene alla famiglia delle Rutacee, la stessa del cedro, del pompelmo, del bergamotto e del limone. Ha molto bisogno di acqua soprattutto in estate e non tollera il freddo intenso e i terreni calcarei, salati e argillosi. In Italia il mandarino cresce bene in Sicilia, Calabria e Campania dove vengono realizzate anche delle deliziose marmellate. Il frutto ha una buccia sottile di colore arancio molto profumata, apprezzata in special modo in erboristeria e in profumeria. La raccolta avviene solitamente tra dicembre e marzo. I frutti possono essere conservati in casa solo per brevi periodi e se possibile in luoghi bui, asciutti e ben ventilati. Il mandarino è un frutto poco calorico, molto digeribile e ricchissimo d’acqua e quindi ideale nelle diete dimagranti. Contiene innumerevoli sostanze nutritive e antiossidanti. Sono presenti le vitamine A, C, E, B1, B3, B5, B6 e sali minerali come potassio, fosforo, manganese, bromo e rame. Presenti inoltre vari aminoacidi come la metionina, la glicina, la valina, la tirosina, il triptofano e l’arginina.

In aromaterapia la buccia del mandarino può essere utilizzata per la preparazione di un pot-pourri variopinto e profumato assieme a fiori secchi o scorze di altri agrumi per favorire una sensazione di benessere soprattutto in caso di stress e mancanza di energia. L’olio essenziale di mandarino ha una funzione rigenerante sul sistema nervoso, combatte l’insonnia e l’affaticamento e disinfetta le ferite. Aiuta a purificare la pelle e massaggiato adeguatamente nelle zone più colpite contrasta gli inestetismi della cellulite. Per un bagno rilassante si consiglia di diluire 10 gocce di olio nell’acqua della vasca. Si possono aggiungere anche 10 gocce di olio essenziale di gelsomino o di lavanda per garantire una notte di tutto riposo.
In cromoterapia il mandarino è associato al colore arancione così come il melone e lo zafferano. L’arancione risulta dalla combinazione del rosso e del giallo e quindi riassume le caratteristiche energetiche di entrambi. Il colore arancio ha un’azione riscaldante e rivitalizzante, favorisce la comunicazione verbale e l’allegria. Rafforza la fiducia in se stessi, stimola la produttività e la voglia di sperimentare nuovi orizzonti mentali e culturali. L’arancio è anche il colore della rinascita e dell’ispirazione creativa, favorisce il rilassamento e l’introspezione e aiuta a liberarsi da dubbi e paure. Chi ama questo colore di solito è un soggetto energico, ottimista, determinato e generoso, che ha fiducia nelle proprie capacità e nelle proprie risorse interiori e che vive in armonia nell’ambiente in cui vive.

Ecco una maschera che vi permetterà di avere una pelle bella, tonica e luminosa in pochissimo tempo e senza spendere molto. Da provare!

MASCHERA ANTI-AGE AL MANDARINO

Il mandarino contiene diverse sostanze antiossidanti come il limonane e la vitamina C che combattono l’azione degenerativa delle cellule di tutto il corpo. La vitamina C in particolare partecipa attivamente alla formazione del collagene, una proteina importantissima che dona elasticità, luminosità e compattezza alla pelle e ripara ossa e cartilagini. Il miele dal canto suo ha notevoli qualità nutritive e idratanti mentre il latte fornisce all’epidermide un giusto apporto vitaminico. La combinazione di mandarino e miele rappresenta quindi un trattamento naturale molto efficace contro le piccole rughe d’espressione in quanto disseta e ammorbidisce la pelle, favorisce la rimozione delle cellule morte e stimola la corretta ossigenazione cutanea.

INGREDIENTI:

4 mandarini
2 cucchiai di miele integrale
1 cucchiaio di latte

PREPARAZIONE
Schiacciare i mandarini con una forchetta fino a ottenere una purea poi aggiungere il miele integrale ed il latte. Mescolare con cura poi detergere la pelle con un sapone delicato. Spalmare il composto sul collo e sul viso facendo attenzione alla zona perioculare. Picchiettare la pelle leggermente per favorire l’assorbimento. Fare riposare la maschera per 10-15 minuti circa, quindi lavare con cura e sciacquare con acqua tiepida e poi fredda. Stendere infine un velo di crema idratante. Si consiglia di ripetere il trattamento due volte alla settimana.

In alto