Eventi

“L’arca di Noè”, domenica piazza Pretoria e piazza Bellini si trasformeranno in un mare di luce

  • piazza-pretoria3
  • fontana-pretoria
  • piazza-pretoria
  • piazza-pretoria2
  • piazza-pretoria4
  • piazza-pretoria5
  • piazza-pretoria3
  • fontana-pretoria
  • piazza-pretoria
  • piazza-pretoria2
  • piazza-pretoria4
  • piazza-pretoria5

Uno straordinario mare di luce: piazza Pretoria e piazza Bellini, il cuore antico di Palermo, si trasformeranno in un’unica distesa liquida in cui “galleggeranno” le statue della fontana Pretoria, i monumenti, i palazzi nobiliari.

L’Arca di Noè‘” è il nuovo evento del Teatro Potlach che chiude il festival “I ART 4 Christmas“, ideato da Lucio Tambuzzo per I WORLD, inserito nel cartellone degli eventi natalizi del Comune di Palermo. Il festival ha già visto tre momenti di spettacolo a cura di Bobez, Sinergie Group, Tavola Tonda.

Questa sarà la conclusione che non si fermerà alla piazza, ma si allargherà ai palazzi circostanti, alla chiesa di Santa Caterina e alla Martorana.

Domenica 8 gennaio dalle 21 alle 23, sarà creato questo unico, grande mare in cui monumenti e statue emergeranno visivamente.
L’evento, curato dal Teatro Potlach con la regia di Pino Di Buduo, coinvolgerà Palazzo delle Aquile, Palazzo Bonocore, la fontana Pretoria, la chiesa di Santa Caterina e piazza Bellini, la Martorana e San Cataldo, di recente inseriti nel sito seriale UNESCO.

Lo spettacolo avrà inizio dalla fontana Pretoria: le statue, come dei semidei, prenderanno vita e inviteranno virtualmente il pubblico ad entrare a Palazzo delle Aquile, trasformato da illuminazioni artistiche e suggestive scenografie, attori e performance. Il percorso si srotolerà lungo piazza Bellini con proiezioni e performance, nelle chiese di San Cataldo e della Martorana, seguendo il corso sinuoso del mare di luce, per poi entrare nella magica chiesa di Santa Caterina, anch’essa trasformata da allestimenti, interventi scenografici e performance attoriali; e uscire di nuovo su piazza Pretoria. Uno spettacolo coinvolgente, affascinante e suggestivo, in cui lo spettatore avrà il ruolo fondamentale di viaggiatore-esploratore della propria memoria e della città. Ingresso libero.

Sarà possibile visitare Palazzo Bonocore (aperto dalle 18 alle 23, ingresso 5 euro) e la mostra “Divino Amore”, artisti che rileggono l’amore sacro e profano; a cura di Alba Romano Pace.

In alto