News

La Sadirs scrive a Crocetta su burocrati corrotti: “Faccia i nomi”

Presidenza-Regione-vet

“Non è possibile che la colpa di alcuni possa e debba ricadere su tutti. Così facendo è una corsa allo sfacelo. E’ autolesionismo puro. L’invito che le facciamo è di circostanziare le sue denunce alle autorità competenti, dicendo nomi e cognomi dei burocrati che “chiedono le tangenti”. Lo chiede al governatore Rosario Crocetta, la Sadirs, sindacato autonomo dipendenti regione Siciliana in seguito a “quanto detto nella trasmissione di Raiuno, l’Arena. “Quanto lei e più di lei si è convinti dell’assoluta necessità – prosegue la nota – che la corruzione nel pubblico impiego, vada contrastata decisamente. Di contro, sparare sul mucchio asserendo genericamente che nella nostra regione ‘spesso ci sono i burocrati che tardano il rilascio delle pratiche, non perché’ legittimisti, ma perché chiedono le tangenti’ riteniamo che serva a ben poco se non a delegittimare e screditare l’intera burocrazia regionale”.

In alto