Cultura

Italia penultima in Europa per numero di laureati

corona_alloro_laurea

È raddoppiato il numero di laureati, ma resta lontano l’obiettivo Eu del 40%

di Francesca Pace 

Eurostat ha pubblicato il rapporto annuale e anche quest’anno le notizie non sono di certo le migliori. Solo il 26,2% degli italiani di età compresa tra i 30 e i 36 anni sono laureati, così il Bel Paese si posiziona penultimo in classifica, seguito dalla Romania. L’obiettivo “Europa 2020” – secondo cui la percentuale dei laureati nei Paesi europei dovrebbe raggiungere il 40% entro il 2020 – sembra ancora lontano.

Anche i dati sulla dispersione scolastica non sono incoraggianti: il 14% dei 18-24enni non ha conseguito il diploma secondario. L’obiettivo nazionale corrispondente al 16% è stato superato, ma non quello europeo che era stato fissato al 10%. L’Italia si posiziona così quinta, seguita da Portogallo, Romania, Spagna e Malta. I Paesi più virtuosi sono Croazia, Lituania e Slovenia, tutti con tassi di abbandono sotto il 5%.

Per finire, l’ultimo dato preoccupante: in Italia solo il 53% di chi ha ottenuto la laurea riesce a trovare lavoro dopo tre anni dal conseguimento del titolo.

In alto