Eventi

In scena al Teatro Zappalà “La locandiera”

la locandiera

Schermata 2017-05-03 a 12.35.28Dal 4 al 7 maggio 2017 va in scena al Teatro Zappalà “La locandiera” è la commedia più famosa di Carlo Goldoni. Descrive, in tre atti, la vita di Mirandolina, padrona di una locanda a Firenze, che fa innamorare di sé tutti i clienti. La locandiera sa come destreggiarsi tra i corteggiatori  prendendosi gioco di loro: scherzando con tutti senza impegnarsi con nessuno.

La vicenda è ambientata a Firenze, la protagonista Mirandolina è padrona di una locanda. Il Conte d’Albafiorita e il Marchesse di Forlipopoli, ospiti della locanda, sono entrambi innamorati della padrona e tentano di conquistare il suo cuore offrendole doni e protezione. Nella locanda c’è un terzo ospite, il  misogino Cavaliere di Ripafratta. Mirandolina, abituata a vedersi corteggiata, si  sente offesa dall’insensibilità che il Cavaliere dimostra nei confronti del suo fascino e tenta così di conquistarlo. Vi riesce, ma le cose si complicano quando iniziano a nascere gelosie e tensioni fra i tre ospiti, cosicché Mirandolina decide di svelare il suo gioco, mettendo tutti al corrente di avere scelto come futuro compagno il cameriere Fabrizio, segretamente innamorato di lei. I tre  pretendenti non possono così fare altro che rassegnarsi, dopo aver ammesso che la locandiera è davvero “una gran donna”.

Sulle musiche di Mozart, Nadia Trovato interpreterà il ruolo della protagonista, Mirandolina, e Giuseppe Bissicchia il ruolo del Cavaliere Ripafratta. Massimo Giustolisi sarà Fabrizio, Neculai Cattaneo il Marchese di Forlipopoli, Daniele Virzì il Conte d’Albafiorita. Completano il cast Giovanna Sesto, Silvana D’Anca ed Emanuele Toscano.
I costumi sono di Rosy Bellomia, il direttore di scena è Patricia Raponi, tecnico audio Carlo Gargano, tecnico luci Michele Cardella.
Allestimento scenografico del Teatro Franco Zappalà e regia di Giuseppe Bisicchia e Massimo Giustolisi.

Gli orari dello spettacolo:

  • 4 maggio: ore 21,30
  • 5 e 6 maggio: ore 17, 30
  • 7 maggio: ore 18,00
In alto