Cronaca

In manette Angelo Galatolo, figlio del boss Raffaele. Tentata estorsione l’accusa

polizia

Arrestato dalla polizia Angelo Galatolo, 28 anni, figlio del boss mafioso del quartiere Acquasanta Raffaele, per tentativo di estorsione. Angelo è stato arrestato insieme a Giuseppe Barone, 30 anni. I due sono accusati di avere vessato un negoziante nella zona. Galatolo e Barone si sono presentati più volte al commerciante chiedendo il pizzo. I due avevano garantito protezione e rassicurato l’immigrato che non avrebbe subito più danni e furti al negozio. Le indagini sono state condotte dalla squadra mobile di Palermo. Il provvedimento di custodia cautelare in carcere è stato emesso dal gip Filippo Serio. Le indagini sono state coordinate dal procuratore Aggiunto della Dda Vittorio Teresi e del Sostituto Procuratore Claudio Camilleri. (ANSA).

In alto