Cronaca

Il vento flagella Palermo e la provincia. Diversi i danni

maltempo00000000

La provincia di Palermo è sferzata dal forte vento che ha raggiunto anche 40 chilometri. Alberi caduti per strada, pericoli per le impalcature e i cartelloni pubblicitari. Un albero ha provocato danni in via San Lorenzo: è caduto su quattro auto posteggiate. Nella sala operativa dei vigili del fuoco arrivano decine le telefonate per segnalazioni. Fermi i collegamenti per Ustica. Sia l’Antonello da Messina che il Fiammetta sono rimasti in banchina. Anche il traghetto “Vesta” della Siremar ha sospeso tutte le partenze odierne da Trapani per le Egadi. Per gli stessi motivi la “Filippo Lippi” non ha effettuato la corsa prevista per le 7 sulla tratta Milazzo-Eolie mentre la nave veloce “Isola di Vulcano” è stata costretta a non approdare a Vulcano interrompendo dopo l’arrivo a Milazzo tutte le corse previste per le Eolie.

I vigili del fuoco sono stati impegnati in diversi interventi nel capoluogo. In piazza XIII vittime diverse squadre dei pompieri sono intervenute per la messa in sicurezza di un palo pericolante. Le forti raffiche hanno abbattuto un ponteggio all’interno dei Cantieri Culturali della Zisa. Colpito con un tubo un motociclista che stava transitando. Altri interventi a Capaci, in via Monsignor Siino, per alberi caduti. A Carini le forti raffiche di vento hanno danneggiato i tendoni del circo di Svezia.

In alto