Eventi

“I volti della Palermo ritrovata”, domenica 5 febbraio evento alla scoperta di luoghi inediti della città

I volti della Palermo ritrovataUna Palermo inedita, da riscoprire e ritrovare in una domenica mattina tra le vie del centro storico, all’insegna di memorie popolari, suoni e voci che raccontano un passato lontano ma ancora vivo.

L’occasione è data dalla rassegna “Culti, balate e tavolate” a cura di Event Planner, che giunge al terzo appuntamento e propone, per il 5 febbraio prossimo, l’itinerario “I volti della Palermo ritrovata”, dedicato alla riscoperta del rifugio antiaereo di Piazza Pretoria e dell’Oratorio della Santissima Carità di San Pietro ai Crociferi.

Il primo, situato sotto Palazzo delle Aquile, sede del Comune di Palermo, ospitava la popolazione durante la seconda guerra mondiale; costruito negli anni trenta, è costituito da una rete di tunnel sotterranei che si estendono fino ai Quattro Canti. Il secondo è un gioiello creato per i preti e i poveri malati, che prende il nome della Congregazione che lì si riuniva; le pareti laterali sono ricoperte dagli affreschi del pittore fiammingo Gugliemo Borremans, così come il tetto della volta.

La passeggiata culturale si aprirà con un raduno a piazza Pretoria fissato per le 10:30; i partecipanti, alle 11:00, saranno condotti presso il rifugio sotterraneo.

Alle 12:15 avrà inizio la visita guidata presso l’Oratorio, alla quale seguiranno i canti popolari del Teatro Ditirammu, partner della rassegna, che animeranno l’itinerario nella mattinata.
L’iniziativa terminerà con una degustazione a base di vino e cibo, fissata per le 13:00.

La prenotazione, obbligatoria, può essere effettuata sia contattando il numero 393.6655232 sia inviando una mail all’indirizzo gebbiaserena@gmail.com.
La quota di partecipazione, inclusiva di guida turistica, degustazione e intrattenimento del Ditirammu, è di 10 euro a persona per gli adulti e di 5 euro per i bambini.

In alto