Eventi

Domenica itinerario nei luoghi attraversati da cavalieri e pellegrini

santa--cristina-la-vetere

locandina itinerario IZIUn suggestivo percorso nei luoghi attraversati da cavalieri e pellegrini, all’insegna della riscoperta della chiesa di Santa Cristina La VetereA proporlo è l’associazione culturale Itinerari del Mediterraneo, presieduta dall’architetto Antonella Italia, che organizza l’iniziativa per domenica 7 maggio, nell’ambito del Mese Nazionale dei Cammini Francigeni.

L’itinerario dei cavalieri e pellegrini“, già inserito fra gli eventi della rete “Vie Sacre di Sicilia” viene riproposto dall’ Associazione con una nuova modalità, derivante dalla recente collaborazione attivata con izi.travel.Italia.

L’incontro tra i partecipanti è fissato per le 10:00 proprio dinanzi la chiesa di Santa Cristina, situata presso il vicolo dei Pellegrini, una traversa di via Matteo Bonello, a pochi passi dalla Cattedrale: da qui, sarà possibile partire e seguire uno speciale itinerario scaricando l’app gratuita di izi.TRAVEL , seguendo le indicazioni e usufruendo dell’audioguida che condurrà per le varie tappe.

L’avvio dell’itinerario coinciderà con la consegna del passaporto di viaggio che, insieme all’app, permetterà di seguire in autonomia tutte le tappe: presso ciascuna di esse, i partecipanti troveranno un socio ItiMed che apporrà il timbro sul passaporto, a testimonianza del “pellegrinaggio” compiuto.

Il percorso si concluderà alle 13:00 presso la Chiesa, oggetto di una raccolta di fondi destinati al restauro conservativo degli affreschi presenti all’interno: già lo scorso 23 aprile, una delegazione del Rotaract Club Palermo Nord ha consegnato la prima somma finalizzata a salvare il prezioso dipinto tardo medievale dei SS. Pietro e Paolo presente in una nicchia dell’edificio normanno. I giovani del club hanno voluto devolvere una somma recuperata durante un suggestivo ed interessante reading tenutosi proprio all’interno della chiesa.

Anche il contributo di partecipazione di euro 2,50 a persona previsto per l’iniziativa di domenica finanzierà il restauro dell’affresco.

In alto