Lifestyle

Decora la tua casa in stile shabby-chic

shabby chic

di Vanessa Pia Turco 

Lo stile shabby chic nasce grazie all’idea di Rachel Ashwell e conquista poi tutto il mondo per il suo gusto romantico e retrò-chic. Lo stile shabby crea un mondo favoloso dove vecchi candelabri, tende in pizzo e mobili che riportano l’usura del tempo fanno da sfondo ad un accostamento non casuale di splendidi colori pastello. Un universo fatto di candele e di sapori antichi, di foto sbiadite e di mazzi di fiori e che diviene uno stile di vita e un modo di reinterpretare ciò che è vecchio o antico secondo la propria visione personale.

Lo shabby chic mira a dare nuova vita a mobili vecchi e logori che ridipinti e lavorati diventano romantici e fascinosi. Uno stile che ha come finalità quella di esaltare l’usura del tempo, l’aspetto trasandato, i materiali poveri e imperfetti magari maltrattati da pioggia e vento. Uno stile che vuole esaltare la bellezza di mazzi di fiori lasciati nelle brocche o alla rinfusa per casa, di tazzine antiche spaiate, di centrini all’uncinetto, di muri scrostati, di mobili pieni di fori e crepe proprio a testimoniare il passaggio del tempo che non ha qui un valore negativo ma anzi è emblema di virtù, di nostalgia creativa e di estrema bellezza. E poi come non farci affascinare dai colori pastello che ci invitano ad abbandonare i ritmi serrati della vita quotidiana per vivere in armonia con gli oggetti che ci circondano e che diventano protagonisti di aspettative e di vita vissuta.

Ecco alcune semplici idee faidate che permettono di arredare una casa in perfetto stile shabby chic attraverso la riutilizzazione di mobili e accessori possibilmente recuperati in soffitta o nei mercatini dell’usato. Ecco come possiamo dare nuova vita ad oggetti di uso comune liberando tutta la nostra creatività e fantasia e con una spesa alquanto contenuta.

CORNICE SHABBY
Occorrente: cornice di legno, vernice satinata all’acqua per decoupage, pennelli, colla per legno, carta vetrata, pizzo bianco, perline decorative, nastro di raso bianco, colori acrilici grigio e bianco.
Pulire con cura la cornice. Dipingere con il colore acrilico grigio, quindi fare asciugare per bene. Dopo 20 minuti circa dare una mano abbondante di acrilico bianco. Aspettare 30 minuti. Appena asciutto procedere a carteggiare la cornice insistendo in particolar modo con la carta abrasiva sugli angoli. Spolverare con cura poi stendere un velo di vernice satinata per decoupage al fine di preservare il lavoro da polvere e usura del tempo. Applicare con la colla le perline, il pizzo e il nastro bianco cercando di fare un bellissimo fiocco. Introdurre nella cornice se si vuole una foto che ritrae un bel mazzo di fiori o un paesaggio campestre.

CREDENZA SHABBY
Occorrente: una vecchia credenza, smalti ad acqua nei colori bianco e tortora, pennelli, carta abrasiva, stucco, cementite, vernice finale all’acqua.
Passare la carta vetrata per uniformare la superficie del mobile e nel caso di fori e crepe passare dello stucco. Fare asciugare per bene poi passare nuovamente la carta abrasiva. Nel carteggiare bisogna ricordare di seguire sempre la direzione delle venature del legno per ottenere un effetto più omogeneo. Dopo aver reso la superficie più liscia si può passare a dare una mano di cementite per fare aderire meglio lo smalto al legno. Una volta asciutto si può diluire lo smalto con dell’acqua seguendo attentamente le indicazioni fornite sul barattolo. Passare una mano di colore tortora, fare asciugare poi distribuire lo smalto bianco. Aspettare 6 ore circa, poi  scartavetrare il mobile soprattutto negli spigoli e vicino alle maniglie. Distribuire infine un velo di vernice finale opaca per proteggere la credenza da polvere e usura del tempo.

SPECCHIO SHABBY
Occorrente: specchio tondo con cornice in legno, colori acrilici bianco panna e marrone, pennelli piatti, scotch di carta, vernice satinata all’acqua per decoupage, carta vetrata, conchiglie e sassolini bianchi decorativi, colla a presa rapida per legno.
Pulire e sgrassare in modo accurato. Utilizzare lo scotch per proteggere lo specchio da eventuali macchie e schizzi di colore. Carteggiare la cornice in modo deciso con la carta vetrata fine poi rimuovere gli eventuali residui. Procedere alla colorazione con l’acrilico bianco panna utilizzando un pennello piatto di setole sintetiche. Lasciare asciugare per 20 minuti. Stendere poi il colore marrone in maniera abbondante. Appena asciutto procedere a carteggiare le parti in rilievo della cornice in modo da far vedere il colore bianco sottostante. L’abrasione va eseguita in modo deciso ma senza esagerare poiché potrebbe compromettere il risultato finale. Pulire con un panno asciutto quindi scegliere dei sassolini bianchi o delle conchiglie da applicare attorno alla cornice con un pochino di colla. A lavoro ultimato dare una passata di vernice finale trasparente. Rimuovere lo scotch di carta e voilà lo specchio è pronto per essere appeso e ammirato.

 

In alto