Ultimora

Crocetta incontra i disabili. “Entro uno al massimo due mesi risolverò il problema”. Pif: ” Se non ci riesce si dimetta”

crocetta

E’ stato un confronto acceso quello tra il presidente della Regione Rosario Crocetta e la rappresentanza di disabili che lo hanno atteso nella sala Alessi a Palazzo d’orleans. Pif, che ha seguito e sostenuto i disabili in questa protesta, ha dialogato con Crocetta, che alla fine ha promesso di risolvere il problema di tutti i 3600 disabili in due mesi.

A questo punto l’ex iena si è rivolto provocatoriamente al presidente: “E se entro due mesi non riuscisse a risolvere completamente il problema cosa farà si dimetterà, ha chiesto?” Crocetta non ha accettato la sfida rispondendo: ” Se invece di risolvere tutti i 3600 casi ne dovessi risolvere 3000 che faccio mi dimetto? “Tu fidati di me, ha proseguito Crocetta, poi verificherai di persona e nel caso io non avessi ottenuto risultati soddisfacenti, farai la campagna in favore delle mie dimissioni”.

Nell’immediato, ha detto ancora il governatore, “se ci sono casi urgenti che non hanno nessuna forma di assistenza sono disponibile ad aiutarli subito. Vadano all’Asp, facciano una richiesta e me occuperò personalmente”. “Poi possiamo fare anche dei progetti speciali per chi ha più necessità rispetto ad altri, ci sono 100 milioni di fondi per i cantieri di servizio che possono essere utilizzati per pagare da subito gli assistenti specializzati. Ho bisogno di un paio di giorni e vi illustro il progetto.

“E’ fuori discussione ha detto ancora Crocetta, che se ci sono famiglie benestanti si devono occupare dei propri disabili, gli interventi delle istituzioni sono rivolti a chi è solo, non ha famiglia, un reddito, insomma non può provvedere a sè stesso. Anche io sono vittima di questo sistema, ci sono dei passaggi burocratici da rispettare”.

Alla fine i disabili sono rimasti perplessi. “Le rassicurazioni del presidente non ci hanno detto quando di preciso verrà risolto il problema”. Insieme alle loro famiglie presenteranno una loro proposta affinchè la risposta sia immediata.

In alto