Cronaca

Crocetta-Baccei, continuano le polemiche sulla gestione dei servizi della Centrale unica

crocetta00000000

Continua il faccia a faccia tra il presidente della regione Sicilia Rosario Crocetta e Alessandro Baccei, assessore all’Economia. 

Non si sono fermate le polemiche dopo il definitivo “Alt” al bando da 31,7 milioni di euro per l’affidamento della gestione dei servizi per la piattaforma informatica della Centrale unica di committenza della Regione.

Dietro lo stop del bando – già inviato per la pubblicazione sulla Gazzetta europea – c’è un decreto firmato da Fabio Damiani, responsabile della Centrale unica.

Ciò che contesta Crocetta all’assessore Baccei è la scelta di mettere a gara la gestione dei servizi della piattaforma telematica ai privati, scavalcando Sicilia e-Servizi guidata da Antonio Ingroia.

Lo stesso Ingroia ha criticato il progetto di Baccei, confermando la professionalità della società.

Sono tuttora in corso dei tavoli tecnici fra le due parti. Da un lato Sicilia e-Servizi, dall’altro i dirigenti dell’assessorato all’Economia sempre più indirizzati a mettere a gara i servizi della piattaforma telematica.

Gli appalti portati avanti finora riguarderebbero ingenti somme di denaro per forniture e servizi di ogni tipo a ospedali e Asp. Per Crocetta si trattano di somme troppo elevate che escluderebbero quasi del tutto la possibilità di affidare tali forniture alla società guidata da Ingroia.

In alto