Politica

Corteo degli edili, il Collegio dei Geometri di Palermo solidale con i sindacati

presidente Garofalo

“Condividiamo le ragioni della protesta che, nella giornata di domani, giovedì 25 maggio, vedrà gli edili siciliani scendere in strada per chiedere interventi urgenti alla politica”: con queste parole, il presidente del Collegio dei Geometri e Geometri laureati della provincia di Palermo Carmelo Garofalo manifesta il sostegno della categoria ai sindacati Fillea CGIL, Filca CISL e Feneal UIL.

Le tre sigle sindacali tornano a manifestare ad un anno di distanza da “Pala e Pico”, la protesta che i rappresentanti del comparto avevano tenuto, sempre a Palermo, per chiedere alla politica interventi di contrasto alla disoccupazione che, nel settore, registra un’emorragia inarrestabile dal 2008: le stime ufficiali parlano di 90mila posti di lavoro persi nel corso degli anni e di oltre 6mila imprese costrette a chiudere i battenti.

“Per non parlare – aggiunge Garofalo – della piaga del lavoro nero ed irregolare, che non soltanto mette a rischio l’incolumità del personale nei cantieri, ma abbassa il livello qualitativo dei servizi offerti”.

“Nulla è cambiato da un anno a questa parte – commenta il presidente – e le speranze di risollevare il settore in Sicilia sono attualmente affidate soltanto all’housing sociale, per il quale è stato previsto un piano di interventi da 60 milioni di euro”.

In alto