Ultimora

Con Di Maio al via la campagna per le regionali. L’Iday a Palermo per raccogliere idee e proposte

movimento_5_stelle

“A me non interessa nulla che Renzi si voglia dimettere da segretario del Pd, sono beghe loro. A me interessa che Renzi tolga la fiducia a Gentiloni e ci faccia andare subito a votare”. Così Luigi Di Maio, parlando con i cronisti a margine dell’Iday, l’iniziativa che parte oggi a Palermo con cui i 5 stelle raccolgono in 150 piazze della Sicilia idee e proposte per costruire il programma elettorale per le regionali d’autunno.

“Gli attacchi sessisti a Virginia Raggi sono vergognosi. I fatti di Roma non sono un boomerang per i 5 stelle ma per i media italiani, che così perdono credibilità e questo mi dispiace”. “Il governo Gentiloni vada a casa. Devono scegliere tra le loro pensioni che matureranno a settembre o le elezioni. Noi vogliamo subito le elezioni”. “Questo è un premier scalda-sedia, sta lì impaurito che si possa andare ad elezioni temendo la vittoria del 5 stelle. Sono passati due mesi dal referendum, 20 milioni di italiani hanno detto basta a governo del Pd, ma loro rimangono asserragliati nel Palazzo, a fare decreti per salvare le banche”. “Per quanto riguarda Renzi, se vuole andare a votare stacchi la spina al governo, altrimenti se non conta più nel Pd la smetta con questa pantomina”.

Di Maio parla anche del caso firme false: “Sulla vicenda delle firme false noi stiamo stati lineari, i nostri probiviri hanno deciso di sospendere chi è stato coinvolto. Poi decideranno i cittadini se avrà conseguenze o meno alle prossime elezioni”.

In alto