Politica

Caso dehors, Attinasi (Confesercenti Palermo): “Immobilismo rischia di danneggiare l’economia cittadina”

confesercenti-palermo

“Chiediamo al consiglio comunale di Palermo e a tutte le forze politiche di intervenire, in tempi brevissimi, sui dehors e sui limiti all’apertura di nuove attività commerciali in centro: due punti di cruciale importanza per la sopravvivenza e lo sviluppo delle imprese sane che non possono essere danneggiate dalla campagna elettorale”. Lo dice il presidente di Confesercenti Palermo Mario Attinasi.

“Il regolamento sui dehors – dice Attinasi – prevede, incredibilmente, che in alcune zone di Palermo le strutture vadano montate e smontate ogni sera: una prescrizione assurda, irrealizzabile ma soprattutto incomprensibile visto che lo stesso Comune ha rilasciato autorizzazioni che prevedono la permanenze delle strutture 24 ore su 24. Un pasticcio amministrativo che mette in ginocchio decine di esercenti e su cui Sala delle Lapidi deve intervenire subito. Così come chiediamo che l’Aula elimini le limitazioni che, ad oggi, impediscono l’apertura in centro di nuove strutture di media grandezza, cioè oltre i 200 metri quadrati, impedendo la crescita dell’economia specie all’interno del centro storico. Due provvedimenti che i commercianti attendono da mesi ma che, adesso, rischiano di arenarsi per gli scontri politici della campagna elettorale. Chiediamo a tutti senso di responsabilità: ai consiglieri, alle forze politiche, alla maggioranza e all’opposizione perché questi due correttivi vengano esitati prima dello stop ai lavori d’Aula. In caso contrario, le attività commerciali della città verrebbero penalizzate e si metterebbe a serio rischio lo sviluppo stesso dell’economia palermitana”.

In alto