Eventi

“Carne mia”, a Sanlorenzo Mercato incontro inedito tra Roberto Alajmo e Paride Benassai

Paride Benassai

Paride Benassai

Sarà un evento speciale e inedito quello in programma per mercoledì 4 gennaio alle 19 a Sanlorenzo Mercato: Roberto Alajmo incontra Paride Benassai per una conversazione sui generis su “Carne mia“, l’ultimo libro dell’autore palermitano, edito da Sellerio. Una presentazione/conversazione che, grazie al ritmo e all’ironia dell’attore Benassai, attraverserà la trama del libro snocciolando ricette della tradizione della cucina siciliana.

“Carne mia” racconta una storia dura: al centro – come in È stato il figlio – la famiglia, quella dei quartieri difficili come il Borgo Vecchio dove le convenzioni territoriali sono la vera forza di «un paesello che resiste alle infiltrazioni della modernità, rinunciando ai benefici dell’integrazione in cambio dell’indipendenza morale e amministrativa».

Una storia semplice, questa di Alajmo, con un finale inaspettato. Si comincia con due ragazzini che camminano dal lato dell’ombra, su una strada assolata. Ma è

Roberto Alajmo

Roberto Alajmo

solo l’inizio della fine. Prima c’è tutta una vicenda ambientata negli anni Novanta al Borgo, il quartiere popolare di Palermo incastonato ai margini della zona più prestigiosa della città.
alajmo-carneLa famiglia Montana campa grazie a una bancarella abusiva di frutta e verdura fondata dal padre e, dopo che questi scompare, portata avanti da moglie e figli. Due figli: il primo, Franco, gran lavoratore; il secondo, all’opposto, voglia di lavorare già ne ha poca, e ancora più inaffidabile diventa quando s’innamora di una ragazza che è peggio di lui.
In uno scambio di aneddoti e riflessioni Benassai e Alajmo tracceranno insieme un quadro pittoresco sulla palermitanità, in un contesto come quello del Mercato dove botteghe e pietanze riecheggiano la tradizione e l’identità del territorio.

A seguire, dalle 20.30, per la rassegna musicale Buoni Motivi in collaborazione col Brass Group, sul palco del Mercato via al concerto jazz del duo voce e chitarra con Glenda Scolaro e Marco Grillo, che eseguiranno un repertorio prevalentemente brasiliano che pesca da autori come Antonio Carlos Jobim, Caetano Veloso, Vinicìus de Moraes, Elis Regina, Dorival Caymmi, senza tralasciare i grandi classici di Broadway e del Bebop.

In alto