News

Caracausi: “Comune accolga richieste di modifica dei commercianti sulla Ztl”. Figuccia: “Sorprende voltafaccia Caracausi”

ztl palermo

“La Zona a traffico limitato deve rappresentare un’occasione di crescita per il commercio del centro storico, per questo è necessario che il Comune accolga le richieste di modifica proposte dai commercianti che hanno visto calare il proprio fatturato e che chiedono l’intervento dell’amministrazione”. Lo dice il presidente della commissione Attività produttive del comune di Palermo Paolo Caracausi (Idv), che ha incontrato un gruppo di negozianti del centro storico raccogliendone le richieste e ha scritto una nota al sindaco Leoluca Orlando.

“I commercianti chiedono alcuni correttivi che devono diventare oggetto di un pubblico dibattito – dice Caracausi – tra le proposte quella di modificare l’orario della Ztl mantenendola in vigore della 6 alle 16, un costo di 2 euro per il pass giornaliero acquistato dopo le 10 del mattino, divieto di sosta in alcuni parcheggi dalle 7 alle 10 così da evitare che gli stalli siano occupati per l’intera giornata, cosa che impedisce il turn over di mezzi. Infine nuove strade parcheggio mediante percorsi stabiliti: il primo da porta Felice e da via Porto Salvo, con senso unico in direzione via Roma, con ritorno da piazza Marina nel tratto parallelo al Cassaro; il secondo da via Lincoln passando per via Raso, via Filangeri, via Botta, via Magione, via Garibaldi, corso dei Mille. Un pacchetto di provvedimenti che non modificherebbero nella sostanza la Ztl, ma consentirebbero ai clienti di raggiungere il centro evitando il fallimento di decine di attività commerciali che rappresentano l’anima della città”.

Sulla vicenda interviene anche Angelo Figuccia, consigliere comunale di Forza Italia. “Sorprende non poco il radicale voltafaccia del collega consigliere Paolo Caracausi, che chiede al sindaco Orlando di fare una parziale marcia indietro sulla Ztl. E perché non ci pensava prima, invece di dare il suo voto favorevole al provvedimento voluto dal sindaco?”. “Apprendo con parecchio stupore che, sia pure con colpevole ritardo, Caracausi si sia accorto che la ZTL sta facendo morire il tessuto produttivo del centro storico della città e, per questo chiede ad Orlando di fare alcune modifiche. E’ da mesi, anzi da oltre un anno, che diciamo ad alta voce, anzi gridiamo, che la ZTL è soltanto un mezzo utilizzato dal Comune per fare cassa che sta lentamente, ma inesorabilmente, mandando alla rovina decine di famiglie di commercianti. Siamo contenti che adesso Caracausi, finalmente, sia rinsavito e che accolga le proteste degli operatori economici così gravemente colpiti. Dispiace soltanto che non sia stato al nostro fianco quando noi facevamo le battaglie per evitare questo scempio che adesso è sotto gli occhi di tutti”.

In alto