Cronaca

Calci e pugni contro i poliziotti, arrestati due giovani

stazione centrale

Sono accusati di resistenza, lesioni a Pubblico Ufficiale e danneggiamento. Un 19enne ed un 23enne sono stati arrestati dagli agenti della Polfer in servizio allo scalo ferroviario.

Durante il regolare servizio di controllo all’interno della Stazione Ferroviaria di Palermo Centrale, gli agenti hanno notato a distanza alcune persone, due uomini e una donna, discutere animatamente davanti al Mc Donald’s.

Quando i poliziotti si sono avvicinati, uno dei due si è scagliato contro un poliziotto, cadendo con lui pesantemente a terra. Rialzatosi, ha indirizzato la sua azione violenta, con calci e pugni, verso gli altri agenti della Polizia Ferroviaria e contro una vetrata del fastfood.

In soccorso all’aggressore è poi giunto il secondo uomo, un giovane tunisino che scagliandosi contro gli agenti, ha tentato di liberare e far guadagnare la fuga all’amico. Un tentativo vano, visto che anch’egli è stato bloccato e condotto, assieme all’altro ragazzo, presso gli Uffici della Polfer. Qui i due sono stati identificati. Il giovane tunisino ha dichiarato di essere intervenuto a sostegno del 19enne palermitano in quanto stretti da un’amicizia nata nel corso di una precedente detenzione in cui i due erano stati compagni di cella. Nei suoi confronti è stato messo anche un decreto di espulsione.

Nelle fasi dell’arresto due operatori della Polfer hanno riportato traumi e contusioni varie ed hanno fatto ricorso alle cure dell’Ospedale Civico. 

 

In alto