Sport

Belotti super. Il Palermo crolla all’Olimpico: 3-1 il risultato finale

napoli palermo00000000

Nel 27esimo turno di Serie A il Palermo cade per l’ennesima volta, stavolta è il Torino a rimontare i rosanero proprio con l’ex Andrea Belotti autore di una tripletta, all’Olimpico finisce 3-1 per i granata. Un’altra rimonta subita per i ragazzi di Diego Lopez, che avevano chiuso il primo tempo sorprendentemente in vantaggio.

Primo tempo favorevole ai rosanero che riescono a sbloccare il risultato al 30′ grazie ad un gran gol di Rispoli, che dopo una bella azione palla al piede fulmina Hart con un destro dai 25 metri. Torino che non meriterebbe lo svantaggio come testimoniano le numerose occasioni fallite dai granata, che non riescono a concretizzare in più di un’occasione con i vari Belotti e Iago Falque poco lucidi sotto porta.

Nella ripresa Mihajlovic inserisce Ljajic al posto in un evanescente Boyè, il Torino cambia passo e il Palermo si spegne regalando campo ai padroni di casa. I rosa ci provano in contropiede al 59′ con il solito Nestorovski, servito poco e male per tutta la partita, ma Alesaami non ne approfitta e si fa anticipare da Rossettini. Lopez prova a difendere il vantaggio inserendo Gonzalez al posto di Sallai, l’ungherese mai nel vivo del gioco. La mossa del tecnico Uruguagio però non ha l’effetto sperato e al 74′ sugli sviluppi di un corner è proprio Belotti di testa a beffare Posavec , uscito nettamente a vuoto. Il Palermo subisce il colpo e dopo appena due minuti subisce il 2-1 ancora da Belotti, stavolta bravo ad incrociare con un destro al volo sul palo lungo. I rosa perdono la testa e rimangono in 10 uomini dopo un duro intervento di Balogh, già ammonito, su Belotti. Secondo giallo e partita in cassaforte per i granata che all’81’ calano il tris ancora con il Gallo che approfitta per l’ennesima volta di un uscita da dimenticare di Posavec svettando di testa sul secondo palo. Il Torino sfiora il 4-1 con Maxi Lopez con il Palermo già mentalmente sotto la doccia. Per i rosanero ennesima sconfitta, l’Empoli rimane a +7 sui siciliani e la salvezza rimane un’impresa quasi impossibile.

In alto