News

Attivate procedure per continuità assistenziale a disabili

disabili

Dopo il recente trasferimento delle competenze all’Assessorato regionale della Famiglia e Politiche Sociali, relative alla gestione delle risorse finanziarie destinate ai servizi e alle attività di assistenza agli alunni con disabilità fisiche o sensoriali, precedentemente svolte dall’assessorato delle Autonomie Locali, sono state attivate tempestivamente le procedure per garantire la continuità assistenziale. Dapprima mediante un decreto di impegno e liquidazione di 5 milioni di euro in favore delle Città Metropolitane e Liberi Consorzi comunali, che serviranno per coprire il fabbisogno dell’ultimo quadrimestre del 2016 secondo il seguente riparto:

Città Metropolitane: Catania 1.171.112,36; Messina 1.063.555,97; Palermo 1.056.694,32 Liberi Consorzi Comunali: Agrigento 384.975,70; Caltanissetta 251.207,93; Enna 225.919,87; Ragusa 313.731,18; Siracusa 120.807,95; Trapani 411.994,72. “Siamo sempre più vicini ai bisogni delle famiglie – afferma Gianluca Miccihè, assessore alla Famiglia – con l’aggiunta di questa competenza e la tempestiva attuazione dei provvedimenti, andiamo ad arricchire sempre di più il programma di assistenza e supporto a tutte quelle categorie che necessitano di un intervento virtuoso da parte della Regione, che, nella fattispecie, riguarda oltre cinquemila alunni con disabilità fisiche o sensoriali”. Per assicurare la continuità delle attività, con particolare riguardo ai servizi di trasporto, convitto e ai servizi relativi agli ambiti igienico- personale e attività extra scolastica, per gli esercizi finanziari 2017 e 2018 è stata prevista una dotazione annua di 19 milioni di euro, determinata sulla base dei fabbisogni e dei costi standard.

In alto