Politica

Alternanza scuola-lavoro con Confartigianato, Reina: “Così aiutiamo i giovani a scegliere per il loro futuro”

confartigianato

Avvicinarsi al mondo del lavoro durante il percorso scolastico. Il progetto sull’alternanza scuola-lavoro promosso da Confartigianato Palermo ha permesso a decine di studenti degli istituti superiori della città di svolgere attività presso imprese artigiane ed enti. Dopo il successo ottenuto con i ragazzi dell’Alessandro Volta e del Filippo Parlatore, gli impiantisti di Confartigianato hanno avviato con l’istituto “Ettore Majorana” un intenso programma di collaborazione che ha previsto la formazione sulla domotica con un corso teorico-pratico e, successivamente, l’attività sul campo.

Cinquanta studenti hanno svolto delle attività pratiche presso i cantieri degli artigiani associati, che hanno fatto da tutor ed hanno seguito i ragazzi tramite la compilazione di una scheda di valutazione. Gli studenti hanno successivamente seguito un corso teorico e poi uno pratico sulla fibra ottica.

“Siamo lieti di poter contribuire alla formazione degli studenti – afferma Giuseppe Claudio Terruso, presidente degli Elettricisti di Confartigianato Palermo – attraverso un progetto che per noi rappresenta un punto di partenza. Il vantaggio dell’alternanza è la crescita reciproca sia per le aziende ospitanti che per i ragazzi ed è stato bello alimentare la loro grande volontà di mettersi in gioco. Crediamo in queste esperienze: il mondo della scuola e quello del lavoro sono strettamente correlati”.

“La nostra associazione – dice Nunzio Reina, presidente di Confartigianato Palermo – porta avanti da anni iniziative in grado di avvicinare gli studenti al mondo del lavoro. Continueremo a farlo, perché di grande contributo al loro orientamento e alle loro scelte una volta terminati gli studi. Inoltre, ciò ci permette di non mettere mai da parte gli antichi mestieri: la tradizione non va dimenticata, ma rinnovata”.

In alto