Politica

Al via gli incontri tra i geometri e i candidati a sindaco, primo confronto con Nadia Spallitta

PRESIDENTE GAROFALO E CANDIDATA SPALLITTA

Lotta alla cementificazione selvaggia e all’abusivismo edilizio, innovazione tecnologica per snellire la burocrazia nel settore delle costruzioni, percorsi condivisi tra amministrazione comunale e ordini professionali, riorganizzazione del SUAP.

Sono alcuni tra gli argomenti che il Collegio dei Geometri e Geometri laureati della provincia di Palermo ha affrontato in occasione del primo incontro con i candidati al ruolo di sindaco. Nei giorni scorsi, il presidente del Collegio Carmelo Garofalo, attraverso una nota inviata alla stampa, aveva auspicato un confronto con tutti gli aspiranti sindaci, sollecitando, nello specifico, un chiarimento sulle proposte in materia di sostenibilità e vivibilità urbana.

La prima risposta è arrivata da Nadia Spallitta, consigliere comunale uscente, in corsa con i Verdi, che ha incontrato, presso la sede del Collegio, il presidente Garofalo e alcuni esponenti del consiglio: il segretario Santo Rosano, Anna Musso, Teodoro Colossale e Francesco Lisuzzo, che hanno rivolto alla candidata alcune domande relative al programma.

“Abbiamo riscontrato – osserva il presidente Garofalo – una generale condivisione di principi rispetto alle proposte dell’avvocato Spallitta, a partire dalla necessità di sostenere la trasparenza amministrativa, la rivisitazione dei servizi ai cittadini in termini di qualità e il contrasto alla povertà e a tutte le forme di marginalizzazione sociale: come è noto, da tempo la categoria conduce una battaglia contro le barriere architettoniche intese come elementi ostativi alla partecipazione alla vita pubblica, sociale e culturale”.

Nel corso dell’incontro, Nadia Spallitta ha più volte parlato della volontà di attuare, una volta eletta, un’azione di “scongelamento” della città, intesa a favorire la condivisione e l’interesse pubblico.

“I geometri condividono l’idea di una città “etica” – osserva Garofalo – e, al contempo, sostengono l’urgenza del rilancio dell’edilizia ricordando la tradizionale propensione dell’economia palermitana a creare benessere ed occupazione attraverso il comparto delle costruzioni: occorre naturalmente garantire e vigilare sulla trasparenza delle imprese e sul rispetto delle leggi, intensificando i controlli e la lotta a tutte le forme di lavoro nero ed irregolare”.

La categoria ha sottolineato inoltre la necessità di rendere più efficiente la macchina comunale sotto il profilo del disbrigo delle pratiche attraverso la digitalizzazione: a tal proposito, il Collegio ha proposto l’impiego dei praticanti geometri a supporto degli uffici comunali.

Prossimo incontro ufficiale nell’agenda del Collegio, l’incontro con Leoluca Orlando, sindaco uscente in corsa per la riconferma. L’appuntamento si terrà presso la sede di Passaggio dei Poeti 22 giovedì 8 giugno alle 16:00.

In alto