Gustovagando

A tavola con La Gazzetta: insalata di arance e finocchi

insalata arance e finocchi

di Francesca Pace 

L’insalata di arance e finocchi è molto diffusa in Sicilia e in Spagna. La sua origine è molto antica e risale al periodo della dominazione araba. In Sicilia gli agrumeti si diffusero sia perché abbellivano i giardini con i loro colori – il giallo e l’arancione che subito associamo alla nostra terra – sia per il gusto e profumo che emanano.

Questo piatto va consumato soprattutto in inverno, ma fino a quando le arance sono in commercio è possibile prepararlo. L’insalata di arance e finocchi è semplice e veloce da preparare, richiede pochi ingredienti – tutti di origine siciliana – ed ha un sapore fresco e deciso allo stesso tempo. Potete scegliere tre varietà di arance: Tarocco, di un color aranciato scuro, la cui stagionalità va da dicembre a marzo; Sanguinella, dalla polpa di un colore rosso intenso, la cui stagionalità va da gennaio ad aprile; la Valencia, di un colore biondo, più chiaro degli altri due tipi, la cui stagionalità va da aprile a giugno.

Ecco gli ingredienti per 2 persone:

  • 1 finocchio
  • 1 arancia
  • origano
  • olio evo
  • sale
  • pepe

Lavate e tagliate a fette abbastanza sottili i finocchi. Sbucciate l’arancia a vivo: tagliate le due estremità e appoggiate l’arancia sul tagliere in modo che sia stabile. Con un coltello affilato tagliate la buccia seguendo la sagoma dell’agrume cercando di non lasciare residui della parte bianca, ma scartandone il meno possibile. Tagliatela in spicchi e poi a pezzetti. Servite l’insalata disponendo l’arancia su una base di finocchi. Se preferite, potete aggiungere le olive nere. Condite con olio, sale e origano.

In alto